Concerto degli auguri di Natale in Duomo a Mantova 15/12/2017


BANCA MONTE DEI PASCHI, FONDAZIONE BAM E CONFINDUSTRIA MANTOVA INVITANO AL CONCERTO DEGLI AUGURI DI NATALE
Venerdì 15 dicembre 2017 dalle ore 21, nella Cattedrale di San Pietro in piazza Sordello a Mantova, si rinnova l’appuntamento natalizio con la musica dell’Orchestra d’Archi degli Istituti di alta formazione artistica e musicale di Mantova, Reggio Emilia e Verona

Concerto auguri Natale 2017 Mantova DuomoNella suggestiva cornice del Duomo di Mantova tornano protagoniste le note dell’orchestra d’archi degli Istituti di alta formazione artistica e musicale di Mantova, Reggio Emilia e Verona, grazie al sostegno di Banca Monte dei Paschi di Siena, Fondazione Bam e Confindustria Mantova.

Venerdì 15 dicembre 2017, dalle ore 21, la Cattedrale di San Pietro in piazza Sordello ospiterà, infatti, la cittadinanza per il tradizionale “Concerto degli auguri” di Natale, con ingresso libero.

Giunta quest’anno alla 29esima edizione, la manifestazione natalizia rappresenta un importante momento di incontro con tutta la città e un appuntamento atteso e ricercato per condividere insieme il piacere della buona musica. La scena sarà tutta dedicata ai capolavori del repertorio musicale classico, diretti dal maestro e concertatore Luca Bertazzi e interpretati dal Conservatorio di Musica “L. Campiani” di Mantova, con la collaborazione dell’Istituto Superiore di Studi Musicali “A. Peri – C. Merulo” di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti e dal Conservatorio di Musica “E.F. Dall’Abaco” di Verona.

“Il concerto degli auguri di Natale rappresenta ormai da anni un’occasione straordinaria per condividere il piacere della buona musica classica, con un saluto diretto e cordiale alla città di Mantova – ha dichiarato Moreno Sonnini, responsabile area territoriale Lombardia sud, Emilia Romagna e Marche di Banca Mps – ed è per questo che Banca Monte dei Paschi di Siena ha confermato anche quest’anno il sostegno all’iniziativa. È un piacere per noi poter contribuire alla realizzazione di un appuntamento così prestigioso e atteso da tutti, che si arricchisce ogni volta di nuove collaborazioni. Una dimostrazione della continua e costante vicinanza della Banca alla comunità locale”.

“Da diversi anni – aggiunge Alberto Arrigo Gianolio, presidente della Fondazione Bam – la Fondazione Banca Agricola Mantovana collabora con Banca Mps per rendere possibile la realizzazione del tradizionale concerto degli auguri di Natale, un evento molto atteso dai mantovani, che ha sempre riscosso una grande partecipazione. Sono certo che, anche quest’anno, il ricco programma musicale, interpretato come sempre dai migliori allievi del Conservatorio “L. Campiani” di Mantova, non deluderà le aspettative e susciterà l’interesse del pubblico”.

“Esprimo tutta la mia gratitudine – ha commentato Salvatore Dario Spanò, direttore del Conservatorio di Musica “Lucio Campiani” di Mantova – per l’impegno di Banca Mps, Fondazione Bam e Confindustria Mantova nell’offrire alla città il tradizionale concerto di Natale. Si rinnova la collaborazione con l’Istituto Superiore di Studi Musicali di Reggio Emilia e Castelnovo ne’ Monti, che negli ultimi due anni ha portato gli studenti delle due realtà a incontrarsi e confrontarsi per la realizzazione di un evento importante, un concerto che ha riscosso nelle precedenti edizioni grande successo di critica e di pubblico e che, ne sono certo, non deluderà neanche quest’anno. Il progetto di cooperazione tra Istituti si allarga in questa occasione anche agli studenti del Conservatorio di Verona, sempre più convinti che “fare sistema” sia la strada giusta per creare nuove occasioni che valorizzino i giovani talenti che studiano nei Conservatori e per dar loro la possibilità di mettersi alla prova sul palcoscenico. Un sentito ringraziamento al Maestro Luca Bertazzi, che con entusiasmo e competenza prepara questo evento, riunendo sotto la sua bacchetta la professionalità e la creatività dei nostri studenti”.

Ad aprire il concerto sarà la Sinfonia per Archi in Sol RV 146 di Antonio Vivaldi (1678-1741) con la partecipazione del chitarrista Diego Franciosi, seguito dal Concerto per 4 Violini e Archi in Si bem. RV 580, interpretato dai violini solisti Silvia Brusini, Riccardo Lui, Emilia Gasparini, Francesco Gaspari e Francesco Moi al clavicembalo. Il programma proseguirà con l’Andante e Rondò Ungherese per Viola e Archi di Carl Maria Von Weber (1786-1826) con la viola solista di Alessandro Prandi e si concluderà con la Serenata per Archi op. 48 Andante ma non troppo – Walzer, Moderato Tempo di Valse – Elegie, Larghetto elegiaco di Pëtr Il’Ic Ciajkovskij (1840-1893).




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *