A Marcaria, Gazzuolo e San Martino stop ai tir in centro


tirIl tema del vertice tenutosi a Palazzo di Bagno tra i rappresentanti dei tre comuni, i sindaci Contesini per Gazzuolo e Monica Baracca per San Martino e l’assessore Verdi per Marcaria – e il Vice Presidente della Provincia Claudio Camocardi è stato quello di ridurre sensibilmente il traffico pesante che attraversa i tre centri abitati . Durante l’incontro i tecnici provinciali hanno illustrato nel dettaglio la soluzione individuata che prevede l’entrata in vigore di un’ordinanza che limita il transito sui territori di Gazzuolo, Marcaria e San Martino ai soli mezzi pesanti con carico e scarico in questi comuni. «Per rendere attuabile tale ipotesi – come è stato spiegato dallo stesso Camocardi – occorrerà prima installare la necessaria segnaletica di divieto e/o direzione obbligatoria in sei nodi della rete viaria provinciale presente nella zona e collocare idonei cartelli di preavviso sulla strada SP ex SS10 Padana Inferiore». Le strade oggetto di limitazione saranno la SP 58 Gazzuolo – San Martino, la SP 78 ex Padana Inferiore da Bozzolo fino all’intersezione con la Borgoforte – Marcaria e un tratto della SP 67 Marcaria – Acquanegra nel tratto che va dall’incrocio con la Padana Inferiore sino all’intersezione con la ex Padana Inferiore. La soluzione concordata prevede di indirizzare il traffico pesante di media e lunga percorrenza sulla Borgoforte Marcaria: questo è oggi possibile grazie all’eliminazione del passaggio a livello di San Michele in Bosco e alla recente apertura del cavalcaferrovia. Si prevede che l’ordinanza possa entrare in vigore entro l’inizio del prossimo mese di maggio.

ntova, alla questura, ai Carabinieri di Castiglione e al comando provinciale della Guardia di Finanza. Claudia Morselli




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *