Progetto Curtatone città sicura e sorvegliata


Curtatone Un progetto in materia di sicurezza urbana è stato inviato alla Regione dal Comune, con la richiesta di un contributo sulla spesa calcolata in 200.000 euro per acquisto di impianti di video sorveglianza da posare su aree cittadine e luoghi di aggregazione. Il progetto denominato ‘Curtatone città sicura e sorvegliata’ è stato elaborato dal Commissario aggiunto della polizia locale.  Dopo aver esposto, nella relazione di presentazione del piano, i dati salienti del territorio, come l’estensione di kmq 67,47; l’entità della popolazione ammontante a 14.046 unità, caratterizzato da diverse arterie stradali con notevole traffico sia passante che leggero quali la ex ss 420 Sabbionetana e la ex ss 10 Padana Inferiore, Colli afferma che l’amministrazione comunale intende proseguire nell’affrontare le problematiche relative al presidio ed al controllo del territorio attraverso il proprio personale di polizia locale in collaborazione col comando carabinieri. «Quindi – continua il comandante – si prevede, col progetto inviato, di continuare nel servizio di vigilanza oltre le 12 ore giornaliere, in fascia serale e notturna, potenziando la dotazione tecnico-strumentale, adeguando inoltre il parco automezzi in uso alla Polizia locale con un veicolo-stazione mobile. Così facendo – conclude Colli – è possibile garantire tutti i servizi d’istituto sul territorio, con particolare attenzione alla microcriminalità, furti, rumori molesti, atti vandalici, salvaguardia del patrimonio comunale, controllo smaltimento rsu e circolazione stradale, e presidio costante del territorio».  A tale scopo il comandante Colli presenta l’elenco delle aree cittadine dove di intende installare gli impianti di video-sorveglianza. Sono state individuate a Montanara l’area sportiva ricreativa Oreste Pognani; a Buscoldo area parcheggio cimitero e area giardini Bosco Alto, a Grazie area ecologica e area camper; a San Silvestro area giardini «Vittime della Casa del Sole» e piazza Enzo Bongiovanni.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *