Il Ministro della Difesa La Russa al 150° Anniversario della Battaglia di Solferino e San Martino


150 AnniversarioEra presente anche il ministro della Difesa Ignazio La Russa ieri mattina alle celebrazioni ufficiali del 150° anniversario della Battaglia di Solferino e San Martino. La giornata di ieri clou degli eventi con la commemorazione dei caduti alla presenza di ambasciatori e capi di Stato di tutta Europa. Alla cerimonia ha presenziato anche la banda dell’esercito italiano e nel corso della giornata si è alzata in volo l’esibizione di una pattuglia acrobatica. Alle ore 10 la Santa Messa in suffragio dei caduti nella cappella Ossario è stata officiata dal  Vescovo Monsignor Roberto Busti. Sono proseguite le celebrazioni con discorsi commemorativi, il primo del Sindaco di Solferino e deposizione corone con successivo  trasferimento al parco monumentale di San Martino della Battaglia. Nei luoghi di guerra un seme di speranza  dà ancora oggi i suoi frutti: è nata qui la Croce Rossa. Il filo conduttore dei valori di fratellanza tra i popoli, amicizia e solidarietà nati dopo la cruenta battaglia di Solferino e San Martino, una delle più sanguinose per l’epoca.Il sindaco Germano Bignotti, oltre a rimarcare lo straordinario sforzo logistico e organizzativo di Solferino, un paese di 2500 abitanti che in questi giorni arriverà a ospitare 10 mila persone, ha ricordato anche la fiaccolata della Croce Rossa. “E’ un appuntamento ormai tradizionale quello del 27 giugno che però quest’anno assumerà una connotazione del tutto particolare. Pure il ministro Sandro Bondi ha manifestato interesse a parteciparvi”.  Del comitato per le celebrazioni del 150° fanno parte Regione Lombardia, Province di Mantova e di Brescia, i Comuni di Solferino e San Martino.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *