Riapre il Museo Civico Polironiano a San Benedetto Po


Dopo il restauro, si presenta con un nuovo allestimento e l’arrivo della mostra “Culture in movimento”

Museo Civico Polironaino: la Biblioteca Monastica

Museo Civico Polironaino: la Biblioteca Monastica

Riapre oggi, venerdì 2 ottobre 2009, dopo importanti restauri, il Museo Civico Polironiano di San Benedetto Po, museo etnografico che ospita oggetti legati alla tradizione popolare e all’identità culturale locale e che fino all’8 novembre sarà la sede del terzo appuntamento della mostra “Culture in movimento. Alla scoperta delle eredità immateriali in Lombardia”, curata da AESS Lombardia.

Il museo si presenta alla riapertura con un nuovo allestimento con progetto museologico e museografico a cura del Prof. Giancorrado Barozzi e progetto esecutivo di riallestimento a cura dell’Arch. Stefania Terenzoni e dell’Arch. Cristian Prati: viene portato all’attenzione del pubblico il risultato di due anni di ricerche che hanno permesso di arricchire la collezione di reperti con nuovi filmati, realizzati in loco per raccogliere testimonianze di persone, culture e mestieri, e con l’inserimento nel percorso di vecchie fotografie.

Tutto ciò troverà posto nei locali degli ex dormitori, dello scriptorium e della biblioteca del Monastero di Polirone, ristrutturati, consolidati e adeguati sotto l’aspetto impiantistico sotto la direzione dell’Ing. Franco Maffeis, il cui intervento di restauro rientra tra gli obiettivi dell’Accordo di Programma stipulato nell’anno 2002 tra Comune, Ministero per i Beni e le Attività Culturali, Regione Lombardia, Provincia di Mantova, Parrocchia di San Benedetto Abate. A partire dall’autunno 2009 saranno inoltre attivati percorsi e laboratori didattici specifici per le scuole di ogni ordine e grado.

Sempre a partire da venerdì 2 ottobre, il museo accoglierà la tappa mantovana della mostra itinerante “Culture in movimento. Alla scoperta delle eredità immateriali in Lombardia”, curata dall’Archivio di Etnografia e Storia Sociale (AESS) della Regione Lombardia.

Fino all’8 novembre alla collezione che viene esposta comunemente in tutti e 7 i musei lombardi ospitanti, con testimonianze di vario tipo sulla cultura popolare, patrimonio “immateriale” della regione, sarà affiancata la sezione di San Benedetto dedicata a storione, siluro, pirana e gambero killer, ovvero gli animali leggendari del fiume, alla quale tutti i visitatori della mostra potranno dare un contributo raccontando i propri aneddoti o commentando storie e immagini.

L’inaugurazione di venerdì pomeriggio alle ore 17,00 vedrà la partecipazione di Marco Giavazzi (Sindaco di San Benedetto Po), Roberto Pedrazzoli (Assessore Cultura e Turismo della Provincia di Mantova), Federica Guidetti (conservatrice Museo Civico Polironiano di San Benedetto Po), Ing. Franco Maffeis (Responsabile dei lavori di restauro, consolidamento strutturale e adeguamento impiantistico della sede museale), Prof. Giancorrado Barozzi (Responsabile dei contenuti del progetto museologico di allestimento), Arch. Stefania Terenzoni e Arch. Cristian Prati (Progetto esecutivo della mostra), Rappresentante dell’Archivio Etnografia e Storia Sociale (AESS) della Regione Lombardia.

L’inaugurazione sarà anticipata da una conferenza stampa a cui presenzierà il giornalista e scrittore Folco Quilici, già autore di documentari nella zona e ospite del Comune.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *