Il Cabernet Alto Mincio della Tenuta Maddalena premiato a Emozioni dal Mondo: Merlot e Cabernet Insieme 2010


Il Cabernet Alto Mincio della Tenuta Maddalena convince le giurie di Emozioni dal Mondo: Merlot e Cabernet Insieme 2010: è medaglia d’oro.

Emozioni dal Mondo - Merlot e Cabernet Insieme 2010Nell’affascinante cornice del Castello degli Angeli a Carobbio degli Angeli (Bergamo) 59 giudici, 35 stranieri, originari di 22 nazioni e 25 italiani hanno degustato e valutato 202 campioni provenienti da 21 paesi (Argentina, Australia, Brasile, Cile, Croazia, Francia, Germania, Grecia, Israele, Italia, Malta, Perù, Repubblica Ceca, Serbia, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Stati Uniti, Sud Africa, Svizzera e Turchia).

57 i vini che hanno raggiunto la soglia prevista dal regolamento per l’assegnazione della medaglia d’oro (tra 85 e 92/100), 4 quelli che sono stati insigniti della medaglia d’argento (82-85/100), questi ultimi tutti italiani.

Ma la vera emozione, quella veramente internazionale, è la rappresentatività mondiale delle medaglie d’oro: 9 a Israele, 4 alla Croazia, 3 alla Francia, 2 alla Turchia e una ciascuno a Sudafrica, Argentina, Australia, Usa, Serbia, Spagna e Brasile, che conclude con una vittoria la sua prima partecipazione al Concorso.

Notevole anche il riconoscimento ricevuto dai campioni italiani. A conquistare una delle ambitissime medaglie d’oro è stato il Cabernet Alto Mincio IGP Val di Pietra 2007 della Tenuta Maddalena.

Mantova lascia così il suo segno all’interno del medagliere lombardo, al vertice del podio delle regioni italiane con il maggior numero di medaglie d’oro.

Una competizione serrata che ha visto i vini mantovani scontrarsi con Merlot e Cabernet provenienti da tutto il mondo.

Visti i dati si può parlare di un concorso sempre più internazionale sia per quanto riguarda il numero e la provenienza dei campioni sia per quanto riguarda l’origine dei giudici, esperti, enologi e giornalisti del settore provenienti un po’ da tutto il mondo.

“Per regolamento più della metà dei giudici devono essere stranieri e più della metà devono anche essere tecnici del vino, una scelta che riconosce l’importanza della preparazione dei soggetti chiamati a giudicare in materia di vino. Crediamo che portarli a Bergamo sia un momento promozionale importante per il nostro vino e per il nostro territorio” ha dichiarato Sergio Cantoni, direttore del Consorzio Tutela Valcalepio, promotore di “Emozioni dal Mondo: Merlot e Cabernet Insieme” con il patrocinio dell’Oiv, l’Organizzazione Internazionale della Vite e del Vino.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *