Coemar, nuova proprietà italiana per affrontare le nuove sfide


Dopo 10 anni la quota azionaria di maggioranza ritorna italiana. Nuove energie per dare sviluppo a un’azienda dalla preziosa esperienza acquisita in quasi ottant’anni di storia

Coemar spa Castel Goffredo (Mantova)Castel Goffredo, (Mantova) 7 novembre 2011 – Coemar S.p.A. da oggi ha un nuovo azionista di riferimento, Salvatore Grillo che ricoprirà con effetto immediato anche l’incarico di Amministratore Unico.

A dieci anni dall’acquisizione da parte del fondo di “Private Equity” Mezzanine Management UK Ltd – oggi MML Capital Partners – l’azienda, con la più lunga storia nel settore dell’illuminazione per l’intrattenimento, torna a essere italiana nella sua quota azionaria di maggioranza.

Salvatore Grillo, imprenditore 37enne, dopo aver trascorso la carriera professionale nelle più diverse realtà aziendali tra Germania e Regno Unito, ha deciso d’intraprendere la nuova sfida alla guida di Coemar, con a fianco il rinnovato impegno di MML Capital Partners, che rimane nel capitale sociale.

“Dopo quasi 15 anni trascorsi all’estero, sono molto contento di potere sostenere una società italiana ambasciatrice del Made in Italy in oltre 70 Paesi”, afferma Salvatore Grillo, che spiega così le ragioni della sua scelta: “un marchio e una storia di quasi 80 anni di grandi successi, competenze sul prodotto invidiabili e riconosciute dal mercato, un team di talento che ha voglia di esprimersi e migliorare in un settore interessante e variegato che sta subendo le grandi trasformazione del mercato globale.”

La missione di Coemar continua a essere quella di affermare il proprio ruolo di azienda leader nel mercato di riferimento. “In un mondo sempre più piccolo, continua Grillo “è divenuto assolutamente necessario essere in grado di ascoltare il cliente e sapersi adattare in maniera veloce. L’era di Internet ha reso necessario pensare in maniera differente e chi non è in grado di adattarsi non so dove sarà tra un paio di anni”.

L’obiettivo di Coemar sarà quello di offrire innovazione, qualità e garanzie di un prodotto Made in Italy, insieme a un servizio after sales veloce e competitivo, in linea con le richieste del mercato. Coemar davvero vuole essere giovane a 80 anni!”

Nei programmi dell’azienda lo sviluppo e il sostegno della rete distributiva con una maggiore presenza nei mercati emergenti con prodotti di innovazione versatili che siano in linea con consumi ridotti e risparmi energetici.

Salvatore Grillo, imprenditore 37enne, ha iniziato la sua carriera come controller in Pirelli per poi passare in qualità di manager alla consulenza aziendale per una società tedesca con clienti in Europa (soprattutto Germania, Italia, Austria, USA, Polonia e Romania) per infine completare la sua esperienza come senior investment manager in un fondo di investimento inglese specializzato nella ristrutturazione aziendale in Europa. Per conto di questo fondo di investimento, Salvatore Grillo ha maturato un’ esperienza di ristrutturazione sia finanziaria sia operativa, in qualità di amministratore di diverse società del gruppo attive in diversi settori industriali e commerciali.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *