La scrittrice voltese Silvia Larzeni (Sylvie) al Salone del Libro di Torino 2012


Una scrittrice emergente voltese al 25° Salone Internazionale del Libro a Torino.

Salone del Libro Torino 2012Da qualche giorno si è concluso il 25° Salone Internazionale del Libro a Torino, dove erano presenti oltre 1200 espositori da tutto il mondo impegnati a valorizzare la produzione letteraria di ogni Paese.

Anche Mantova era presente ed in particolar modo Volta Mantovana attraverso l’autrice emergente Silvia Larzeni, in arte Sylvie, che ha presentato nell’occasione il suo esordio letterario, “L’EcoOo grafia di Madame Sissì”, edito dalla casa editrice Il Filo, Gruppo Albatros.

Un romanzo d’Amore, ma non solo poiché l’avventura accompagna il lettore tra i personaggi e le minuziose descrizioni del paesaggio naturale regalandogli continui momenti di suspense. L’EcoOo grafia di Madame Sissì è l’ecoOo dell’eterno amore in cui crede la giornalista e scrittrice Madame Sissì e che le dona il coraggio per affrontare se stessa, il mondo, il prossimo, la vita; l’EcoOo di una grafia ecologica, rispettosa del mondo più intimo dei sentimenti, delle emozioni, dei suoni, dei profumi, dei colori, dei cuori delle creature che lo compongono; l’EcoOo che investirà ogni personaggio di nuova luce; l’EcoOo che donerà ad essi il dubbio, la criticità adeguata per riprendere coscienza di se stessi, della loro relazione con il mondo ed accorgersi che la coscienza perfetta è donata dall’Amore Eterno, ricchezza e forza per eccellenza, indistruttibili ed infallibili, perché di consistenza spirituale, invisibile ed allo stesso tempo onnipotente.

Esemplari saranno tutti i personaggi, ma in particolar modo Jude Salomè ed il Signor Emmanuel, rispettivamente la prima tanto piaciuta a Re Erode, consegnerà un’altra testa del Battista per ricordarvi che il mondo non è ciò che viene rappresentato, ma è ciò che viene vissuto e che sta sotto ad ogni rappresentazione, il secondo che incarna il Dio che c’è in noi. Un romanzo che mette in scena due mondi che si intrecciano, due diverse concezioni del tempo e dello spazio, con le loro differenti rappresentazioni: dentro e fuori dal Regno del Principe Brown. Un Regno che è spazio interiore, di emozioni, dove i giorni portano il nome delle piante, di fiori, di vini e vitigni, e gli anni quello dei colori. Un fuori che è continuo rimando a quel mondo, è nostalgia, ricerca, perché il tempo quasi non ha qualità.

Il mondo intero attraverso due diverse concezioni del tempo e dello spazio: dentro il Regno del Principe Brown, mondo spirituale, fatto di emozioni e sentimento, dove i giorni portano il nome di fiori, di piante, di vitigni e gli anni quello dei colori e concetti; fuori dal Regno, caratterizzato dalla nostalgia di quel regno e dove il tempo sembra aver perso qualità.

Il libro diviene quindi una rappresentazione dell’arricchimento spirituale di ogni individuo, il cui stadio per eccellenza potrà essere raggiunto solo attraverso l’Amore. Dal racconto-confessione del Principe Brown alla giornalista sconsolata Madame Sissì all’affascinante storia di quest’ultima approdata alle “Isole Fortunate”, si dipana un’altra storia, incastonata con raffinatezza bizantina dentro la prima: il viaggio della “Carovana di Sigard” attraverso mondi di fantasia, che in qual¬che modo però parlano dell’Africa di oggi. È anche il viaggio di Jude Salomè, incaricata di una missione riservatissima, per la quale sopporterà le vessazioni di un vero e proprio aguzzino, il “signor Emmanuel”.

Ma tutto è legato, perché una domanda è il filo sottile che lega tutte le storie: “Chi è e dov’è Françoise, la donna che il Principe Brown ama e che, con il suo amore, può riportare nel Regno il senso profondo della vita?”. La complessa trama dei racconti si ricomporrà solo nel finale, in un gioco di specchi e di maschere gestito dall’autrice con sapiente maestria.

Il libro può essere ordinato da subito direttamente all’indirizzo mail ordini@ilfiloonline.it o al numero 0761 1763012, in qualsiasi libreria italiana fornita da PDE o contattando direttamente l’autrice all’indirizzo info@sylvieparolemateria.it o al numero 349-7887720.

Le sue opere possono essere visionate sul suo blog sylvieparolemateria.blogspot.it




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *