Terremoto in Emilia e Lombardia 2012: UniCredit apre un conto per la raccolta fondi in favore delle popolazioni colpite dal sisma


L’istituto di credito avvia un’altra iniziativa di solidarietà per sostenere le popolazioni che hanno subìto danni a causa del terremoto. La prima donazione sul nuovo conto arriva da UniCredit Foundation che ha devoluto 20mila euro.

Unicredit Banca - Terremoto Emilia Romagna 2012UniCredit prosegue il suo impegno a favore delle popolazioni colpite in questi giorni dal sisma che ha interessato le province di Modena, Ferrara, Bologna e Mantova.

Il Gruppo ha deciso di aprire un conto corrente dedicato (IBAN: IT 64 O 02008 12930000399999999 – intestazione “Terremoto in Emilia e Lombardia” e causale “Sostieni le popolazioni colpite”) sul quale far confluire le donazioni.

La prima è arrivata da UniCredit Foundation che ha devoluto 20mila euro. UniCredit si impegna a coinvolgere tutta la propria Rete italiana ai fini di ottenere la miglior riuscita dell’iniziativa. I bonifici effettuati sul conto di solidarietà, sia in filiale che tramite home banking e altri canali alternativi, sono esenti da spese o commissioni. Sarà cura di UniCredit individuare nei prossimi giorni le associazioni onlus cui devolvere le somme raccolte.

L’iniziativa si aggiunge al plafond da 100 milioni messo a disposizione da UniCredit per l’erogazione di finanziamenti a condizioni particolarmente agevolate per far fronte alle specifiche esigenze sorte in conseguenza dell’evento.

Per tutte le forme di finanziamento le spese di istruttoria sono azzerate e l’iter di valutazione seguirà una corsia preferenziale velocizzata e completamente istruita nelle sedi locali della Banca.

Inoltre UniCredit, UniCredit Leasing e Fineco Leasing concedono una moratoria fino a 12 mesi sulle rate dei mutui su immobili danneggiati dal sisma mantenendo inalterate le condizioni del finanziamento.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *