Occhio alla differenza tra Saldi e Promozioni


Attenti a non confondere le vendite promozionali con i saldi

Differenza vendite promozionali e saldi - Confcommercio MantovaFederModa-Confcommercio Mantova invita i commercianti del settore moda e i consumatori a non cadere nell’equivoco che paragona le vendite promozionali ai saldi di fine stagione.

La recente sospensione per un anno del divieto di effettuazione di vendite promozionali nei 30 giorni precedenti i saldi è stata infatti accolta da molti commercianti con favore, ma la novità sembra aver creato confusione in merito alle necessarie informazioni che devono essere date al consumatore quando si effettua una vendita straordinaria (tipologia di vendita straordinaria, esatta durata, esposizione del prezzo, ….).

“Le vendite promozionali – spiega la presidente di FederModaMantova Carmen Zapparoli – sono vendite di uno, più o tutti i prodotti della gamma merceologica, con applicazione di sconti o ribassi sul prezzo normale di vendita. I saldi sono invece vendite effettuate su prodotti di carattere stagionale (ecco perché la Regione li definisce testualmente “vendite di fine stagione”) o articoli di moda che, se non venduti entro un certo tempo, sono suscettibili di un notevole deprezzamento”.

“Il fatto che da sabato 9 giugno 2012 in Lombardia sia possibile effettuare legalmente le promozioni nel mese precedente l’inizio degli sconti ufficiali – continua Zapparoli – ha creato alcuni fraintendimenti, principalmente perché sono state confuse con i saldi. Ad esempio non tutti sanno che durante le vendite promozionali non si può utilizzare la parola saldi o qualunque altro termine che possa creare confusione. Per questo, in caso di dubbio, invito i nostri Associati a rivolgersi all’associazione, anche per evitare di incorrere in sanzioni”.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *