Turismo Mantova: nel 2012 calo del 10% di arrivi e partenze


BILANCIO FEDERALBERGHI MANTOVA. Nel 2012 arrivi e presenze in calo del 10%.

Dopo una prima indagine parziale condotta sull’andamento del comparto
alberghiero nei primi sette mesi dell’anno, Federalberghi Mantova termina il 2012 con un bilancio consuntivo.

L’indagine è stata condotta su un campione altamente rappresentativo del
comparto alberghiero mantovano, campione che, da solo, ospita oltre un
terzo del numero totale di turisti (nel 2011 nella provincia di Mantova si sono registrati 191.197 arrivi e 436.163 presenze, mentre nel 2010 gli arrivi furono 192.128 e le presenze 439.139). Il periodo di studio va da gennaio a novembre 2012.

Ecco i risultati dell’indagine:
Turismo Mantova 2012


Risultati: dai dati emerge che in città e provincia nel 2012, rispetto al 2011, c’è stato un calo di arrivi del -9% e del -8% per quanto riguarda le presenze; la flessione è più importante nelle strutture alberghiere di città (arrivi: -12%, presenze: -10%), mentre è più contenuta in quelle di provincia (arrivi -5%, presenze -6%).

La permanenza media dei turisti nelle diverse strutture alberghiere rimane sostanzialmente stabile, con circa 1,7 giorni di permanenza per ogni arrivo.

Cala invece il tasso di occupazione camere (% Occupazione: Totale Camere Vendute nel periodo in esame / Totale Camere Disponibili (Vendibili) nel periodo in esame), che si attesta attorno al 32%.

Proiettando il calo medio delle presenze (-8%) a livello provinciale e considerando un prezzo medio a notte attorno ai 35 euro, prezzo che, rispetto al 2011, ha registrato una diminuzione del 10%, possiamo calcolare che la perdita, per le strutture ricettive mantovane, si attesta attorno ai 2.600.000 euro.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *