Housing sociale: apre la Casa dalla Finestra Fiorita a Correggio Micheli


Casa dalla Finestra Fiorita a Correggio Micheli (MN)Verificare le proprie effettive competenze per una vita futura indipendente: è l’obiettivo che potranno darsi gli utenti della “Casa dalla Finestra Fiorita”, il nuovo progetto di Housing sociale realizzato da C.S.A. Cooperativa Sociale.

L’inaugurazione dei nuovi alloggi si terrà sabato 10 gennaio 2015 dalle 11,00 presso il Polo Socio Educativo L’Ippocastano di Correggio Micheli.

In 6 appartamenti, fino a 12 persone disabili in tutto potranno mettersi alla prova usufruendo di un servizio integrato in rete con gli altri servizi presenti nel Polo Socio Educativo e sperimentare nuovi percorsi verso l’autonomia.

Rivolto a soggetti adulti dai 18 ai 65 anni di età, residenti a Mantova e provincia, il servizio si concretizzerà in un’offerta abitativa intermedia e temporanea utile a valutare le competenze residuali delle persone con disabilità psichica, cognitiva o fisica lieve e medio-lieve. Ciò consentirà di fornire nel medio termine (da pochi mesi fino a due anni) risposte concrete sulle effettive competenze possedute dall’utente per progettare una vita indipendente o sulla necessità di rispondere con altri interventi di accompagnamento e assistenza.

Il progetto di inclusione sociale, realizzato anche grazie al generoso contributo di Fondazione Cariplo, si inserisce nel Polo Socio Educativo “L’Ippocastano” della Cooperativa Sociale C.S.A., situato in Via Molinara 48 a Correggio Micheli di Bagnolo San Vito. Nel contesto dell’area naturalistica del Parco del Mincio, su un’area di circa 4500 mq, l’offerta educativa rivolta a disabili adulti comprende il Centro Diurno Disabili “L’Ippocastano”, attivo dal 2001 con 30 posti accreditati, e la Comunità Socio Sanitaria “Casa Sorriso”, aperta nell’anno 2010, a carattere residenziale accreditata per 10 Ospiti.

La messa in sicurezza dell’edificio, dopo i danni causati dal terremoto del maggio 2012, ha previsto il rifacimento del tetto e la creazione di un primo piano, il tutto rigorosamente in legno.
Così si sono recuperati 355 mq attraverso la realizzazione di 6 alloggi (stanze attrezzate di servizi bagno e cucina) indipendenti, che si affacciano su un ampio corridoio da una parte, con vista all’esterno attraverso gli originali oblò, e sul parco del Polo Socio Educativo dall’altra. La Struttura è dotata di un’entrata indipendente con scale e ascensore interno.
Per la parte gestionale il servizio di housing sociale sarà integrato in rete con gli altri servizi presenti, quali un educatore professionale in servizio su 24 ore, un infermiere, un fisioterapista, vari Oss, servizio mensa e lavanderia.

Il programma della giornata del 10 gennaio prevede dalle 11,00 il saluto del Presidente della Cooperativa Sociale C.S.A.: Dott. Claudio Cuoghi, l’intervento dell’Arch. Giorgio Gabrieli che ha curato la ristrutturazione e messa in sicurezza, il saluto del Sindaco di Bagnolo San Vito Rag. Manuela Badalotti, per il Bando di Fondazione Cariplo l’intervento del membro del CdA Dr. Mario Anghinoni, per il settore Sperimentazione nei servizi alla Disabilità l’intervento del Direttore Sociale Asl Mantova Dr.ssa Germana Tommasini, per l’Housing Sociale l’intervento del Consigliere regionale Dr.ssa Paola Bulbarelli, la benedizione della struttura da parte del Vescovo di Mantova S. E. Mons. Roberto Busti.
Alle 11,45 sono previsti il taglio del nastro e la visita alla nuova struttura.

Per informazioni:
Cooperativa Sociale C.S.A. tel. 0376/285611, e-mail csacoop@csa-coop.it, www.csa-coop.it.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *