Polizia Locale scopre autofficina abusiva a Ponteventuno


Ponteventuno di Curtatone (MN), la Polizia Locale scopre un’autofficina abusiva
Al gestore è stata inflitta una sanzione amministrativa di ventunomila euro
A rischio multa anche quattro clienti; la scoperta durante le attività di controllo del territorio

Città di Curtatone (Mantova)Un’autofficina abusiva ricavata in una corte nelle campagne di Ponteventuno (MN): è quella scoperta dalla Polizia Locale di Curtatone nei giorni scorsi e che ha portato alla chiusura dell’attività irregolare, oltre ad una sanzione di 21mila euro per il meccanico improvvisato.

L’indagine, durata circa un mese, è scattata dopo che gli agenti della Polizia Locale, impegnati nelle consuete attività di controllo del territorio, si erano accorti di un anomalo viavai attorno al casolare; in seguito ad un attento monitoraggio, la Polizia Locale è dunque intervenuta procedendo a un sopralluogo che ha rivelato l’esistenza di una vera e propria autofficina ricavata in un garage.

All’interno del locale gli agenti hanno rinvenuto numerose attrezzature professionali e quattro auto in riparazione, oltre a rifiuti pericolosi quali oli esausti, batterie, pezzi di ricambio e altri materiali di varia natura derivanti dall’attività illecita di autoriparazione e che venivano smaltiti tramite soggetti non autorizzati.

Al gestore dell’attività abusiva, un trentenne residente a Ponteventuno, sono state contestate diverse violazioni riguardanti l’esercizio abusivo dell’attività di autoriparazione, la mancata iscrizione agli appositi registri e l’abbandono, il deposito incontrollato e l’attività di gestione rifiuti non autorizzata, per un totale di circa 21.000 euro di sanzioni amministrative, oltre al sequestro delle attrezzature. Sanzioni sono in arrivo anche per i quattro clienti scoperti in flagrante.

Per l’uomo inoltre scatterà la denuncia per abbandono incontrollato di rifiuti pericolosi, mentre sarà il Comune ad assicurare la messa a norma igienico-ambientale dell’area cortiva dove gli stessi venivano ammassati.

“Si tratta di un’ottima operazione che conferma l’efficacia dell’attività di controllo del territorio e di prevenzione in cui è impegnata quotidianamente la nostra Polizia Locale – sottolinea il sindaco Antonio Badolato -, e che ci consente di conseguire risultati importanti anche sul fronte della lotta all’abusivismo commerciale e dell’irregolare smaltimento dei rifiuti”.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *