Game over, il nuovo singolo di Benedetto Grassotti, artista di Pegognaga


Benedetto, Game Over, canzone musicaleGame over” è il nuovo singolo di Benedetto, che uscirà per Molto Recordings / MoltoPop, in collaborazione con Mr. Mala noto dj e producer ferrarese e di Paolo Rossi in qualità di Produttore Esecutivo.

Game over è il singolo che anticipa l’uscita del nuovo lavoro in studio di Benedetto che vedrà la luce all’inizio dell’estate. Il brano è stato presentato ufficialmente in anteprima al Mapei Stadium di Reggio Emilia nell’ambito del progetto “La musica scende in campo” in collaborazione con Cube Comunicazione nell’intervallo del match della Serie A Tim fra Sassuolo e Palermo in data 7 Febbraio 2016.

Il singolo “Game over” uscirà su tutte le piattaforme digitali il 4 Marzo 2016 e sarà accompagnato dal relativo video che sarà disponibile assieme al brano per il download all’interno della cartolina digitale preparata per le principali testate giornalistiche, emittenti tv e radiofoniche nazionali.

E’ stato organizzato un Radio Date, dove tutte le emittenti potranno programmare il pezzo a loro discrezione per il 26 Febbraio 2016.

Il singolo “Game over” prosegue idealmente il percorso iniziato dall’artista nel 2012 con l’uscita dell’album “Cupoido”, anticipato dal singolo “S.E.X.”, pura avendo spostato il focus da sonorità prettamente pop-dance ad influenze sicuramente più r’nb, urban, fusion, che si mescolano perfettamente in un prodotto carico di ritmo, sonorità elettroniche che sono tipiche della scena underground e del clubbing americano.

Chi è Benedetto Grassotti?

Benedetto Grassotti Pegognaga (MN) cantanteMi chiamo Benedetto Grassotti, abito a Pegognaga (MN), ho 24 anni e ho quasi terminato l’Università in Culture e Tecniche della Moda a Rimini. All’età di 8 anni ho iniziato ad avvicinarmi a quelle che sono le mie principali passioni, quindi mi sono iscritto ai miei primi corsi di Hip Hop e video-dance e successivamente a scuola di canto. Col passare degli anni, ispirato dai grandi artisti internazionali, ho sentito la necessità di creare uno spettacolo che combinasse sia canto che ballo, quindi con l’aiuto di alcuni compagni della scuola di danza, ho iniziato a proporre alle varie feste di paese, bar e club, uno show cantato e ballato, fatto di cover che spaziavano tra pop, dance, ma anche urban, cioè quelli che sono sempre stati i principali stili che amo.

Nella fase adolescenziale, ho iniziato a scrivere in inglese le mie prime canzoni. I testi chiaramente rispecchiano quelli che sono i sogni, le necessità, i desideri e le passioni di un teenager. Ho accumulato una cinquantina di testi e compiuta la maggiore età ho deciso di trasformare alcuni di questi pezzi in vere e proprie canzoni. Alberto Benati, produttore artistico e componente dei Ridillo, mi ha aiutato in questo mio primo percorso musicale intitolato “Cupido”, un progetto autoprodotto con sonorità principalmente 80s friendly, pubblicato nel 2012 e anticipato dal singolo ”S.E.X.”.

Il Benedetto di oggi è chiaramente diverso e più maturo. Sto scrivendo brani che andranno a far parte di un nuovo album e che rispecchiano quello che sono ora. Sto soprattutto esplorando nuovi sounds, lavorando con dj e produttori con cui sto creando canzoni dance, pop, electronic e urban, abbandonando lo stile di prova affrontato in “Cupido”.

Su consiglio di Paolo Rossi, produttore esecutivo e grande amico, ho di recente intrapreso anche la scrittura di brani in lingua italiana, dalla quale è nato il brano “Perché Tu Esisti”. Ho purtroppo subito la perdita di mia madre meno di un anno fa, e, quando ho sentito di essere pronto, ho scritto del mio più grande desiderio: rivederla, almeno in sogno. È così che è nata questa ballata: dedica ad un amore che si è spezzato contro ogni volontà. Nella produzione artistica del pezzo sono intervenuti musicisti di un certo spessore che hanno perfettamente saputo cogliere l’essenza di ciò che volevo trasmettere:
– Luca Zannoni, tastierista ed arrangiatore dei “Karbonio14” nonché coautore di alcuni brani dei “Nomadi”,
– Cesare Barbi, storico batterista dei “Ladri di biciclette”, di “Ligabue” e di tanti altri progetti,
– il fonico e tecnico del suono Massimo Laudati

Per maggiori informazioni:
https://www.facebook.com/Benedetto-194457197356067/
http://www.moltorecordings.com/




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *