Mantova in vetro nelle grappe per il product of Italy nel mondo


grappa Alexander BottegaDopo alcuni dei più importanti monumenti di varie città italiane, anche un simbolo di Mantova entrerà presto all’interno delle bottiglie di grappa Alexander Bottega, per essere esportato un po’ dappertutto e ribadire così il concetto di product of Italy nel mondo.

Non si conosce ancora il monumento, o il legame che queste nuove grappe avranno con la città, ma già si conosce la storia di quelle con dentro la Bauta veneziana, oppure l’uomo Vitruviano, o ancora la colomba della Pace, che sono state inserite mesi fa, mediante miniature vitree, in una serie di bottiglie Alexander, storico brand della Bottega Spa di Conegliano, e immesse in circa 130 paesi nel mondo, ottenendo, nel giro di poco, un grandissimo successo.

“Stiamo studiando alcune soluzioni per dare un effetto maggiore alle nostre bottiglie di grappa”, spiega Sandro Bottega, presidente di Bottega spa, “che saranno sul mercato prossimamente. Nel frattempo lanceremo a breve Bottega Venezia Doc un nuovo spumante da vitigni coltivati in provincia di Venezia, inizialmente con 120.000 bottiglie rivolte soprattutto al settore dell’esportazione. Le richieste giunte nella nostra sede di Bibano di Godega sono moltissime, anche da importanti ristoratori ed enologi del mantovano, e cercheremo con il passare del tempo, di soddisfare tutti, visto che vogliamo far comprendere ancor più il legame con il nostro territorio”.

Sempre in previsione anche alcuni Bottega Prosecco Bar in alcune regioni italiane, aperture che seguiranno quelle di Birminghan nel più grande centro commerciale inglese, a bordo della nave da crociera scandinava Viking Cinderella, all’aeroporto di Malpensa e nei dehors dell’hotel Intercontinental di Abu Dhabi. Bottega spa, inoltre ha in programma per la prossima stagione estiva, alcune serate che legano il mondo della cultura e dello spettacolo, all’interno di locali storici di tutto il mantovano, per lanciare nuovamente il prosecco con i cristalli Stardust, che nel corso degli ultimi mesi, ha letteralmente impazzato soprattutto nella movida del centro cittadino.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *