Vanni Corghi confermato alla presidenza di ABEO Mantova


Confermata la squadra alla guida di Abeo, l’Associazione Bambino Emopatico Oncologico di Mantova, che rimarrà in carica per i prossimi tre anni.

ABEO Mantova, logoLunedì 23 maggio 2016, durante il primo incontro del consiglio direttivo fresco di nomina, è stato rinnovato all’unanimità il mandato per Vanni Corghi, presidente, Patrizia Bonesi, vice presidente, Lorna Campari, segretario e Alberto Cantoni, tesoriere.

Nella nuova sede dell’Associazione all’interno del padiglione Bulgarini dell’ospedale Carlo Poma, si sono ritrovati insieme un consiglio direttivo e un collegio dei sindaci rinnovati a meno di un mese di distanza in occasione dell’assemblea annuale di Abeo del 28 aprile scorso.

Oltre alle conferme (Vanni Corghi e Patrizia Bonesi, Lorna Campari, Alberto Cantoni, Gabriele De Angeli, Daniela Ferrari, Valentina Gavioli, Vittorio Mattioli, Marco Peri) hanno fatto il loro ingresso nel direttivo Andrea Azzoni, Manuela Garuti, Lorella Gaspari, Elisa Marchini, Paola Monici, Federica Rizzi, William Rizzieri e Morena Ruggeri. Nel collegio sindacale, invece, è stato rieletto Maurizio Previdi e nominati Ornella Baraldi e Alvise Mantovani.

“Ringrazio il consiglio per la fiducia accordata – commenta Corghi – In questi nostri primi vent’anni abbiamo raggiunto traguardi inaspettati. Abbiamo realizzato spazi ludici e sale d’attesa attrezzate per i più piccoli all’interno delle pediatrie e negli ambulatori di neuropsichiatria infantile, sostenuto investimenti in nuove attrezzature e figure professionali a servizio dei bambini ospedalizzati e malati. Inoltre l’associazione ha portato avanti progetti impegnativi e innovativi, come quelli relativi alla campagna di sensibilizzazione sulla donazione di midollo osseo”.

“Il programma dei prossimi tre anni è ambizioso, ma, con l’aiuto di tutti, diventa fattibile – prosegue il presidente – Puntiamo a potenziare AbeoSostegno, il progetto di supporto e aiuto dei bambini affetti da patologie rare o gravi e delle loro famiglie, ad arruolare nuovi volontari e proseguire l’attività di informazione e sensibilizzazione sul valore della donazione di midollo osseo, cellule staminali e cordone ombelicale, anche attraverso incontro informativi sul territorio e nelle scuole per trovare nuovi donatori. Altro obiettivo del prossimo triennio è la ristrutturazione degli ambulatori di neuropsichiatria infantile di viale Piave”.

“E’ molto più semplice comunicare e trovare sostenitori a progetti concreti, tangibili – conclude Corghi – finora ci siamo concentrati sulla realizzazione di strutture, spazi, attrezzature, ora viene la parte più difficile, la sfida dei prossimi anni, ovvero concentrarci sulla dimensione del servizio, dell’educazione e della sensibilizzazione. Insomma ora la nostra missione è il ‘prendersi cura’, nelle sue varie declinazioni”.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *