A Mantova ci sono 7.708 imprese femminili


8 marzo 2017: a Mantova 7.708 imprese femminili, la metà opera nel terziario

Confcommercio Mantova logoIn occasione della Giornata internazionale della donna che si celebra in tutto il mondo l’otto marzo, Confcommercio Mantova fa il punto sulla situazione dell’imprenditoria femminile nella nostra provincia.

Come rilevato da una recente indagine della Camera di Commercio di Milano sui dati del Registro delle Imprese al terzo trimestre 2016, con 7.708 imprese a conduzione femminile la provincia di Mantova si colloca all’ottavo posto in Lombardia, la Regione che conta ben 1.160.348 aziende in rosa, il 13% dell’imprenditoria femminile nazionale.

Al primo posto per numero di imprese femminili c’è Milano (52.070), seguita da Brescia (21.848), Bergamo (16.943), Varese (12.350), Monza e Brianza (11.245), Pavia (9.482), Como (8.010), Mantova (7.708), Cremona (5.333), Lecco (4.510), Lodi (2.810).

Rispetto al 2015, Mantova registra un dato stabile, a differenza delle province di Cremona, Lodi e Pavia, in cui le imprese femminili sono calate, mentre nelle altre si è verificato un incremento che ha portato il numero complessivo dalle 1.153.418 unità dell’anno precedente alle 1.160.348 unità del 2016. L’incremento però non compensa la perdita di ben 117.902 aziende a partire dal 2011, quando le imprese femminili lombarde erano in tutto 1.278.250: a Mantova il calo è stato di 636 unità rispetto a sei anni fa.

Quanto alla longevità, 2.812 imprese (il 36,5% del totale) sono nate dal 2010 ad oggi, 2.275 tra il 2000 e il 2009, 1.615 tra il 1990 e il 1999, 731 tra il 1980 e il 1989, 198 tra il 1970 e il 1979, 60 tra il 1960 e il 1969 e 16 tra il 1940 e il 1959, mentre un’attività è antecedente al 1940.

Guardando ai settori, la parte del leone la fa il commercio con 1.987 imprese (25,77% del totale), seguito da agricoltura (1.519), altre attività di servizi (1.060, 13,75%), attività manifatturiere (853), servizi di alloggio e ristorazione (785, 10,18%), attività immobiliari (344), noleggio, agenzie viaggi e servizi di supporto alle imprese (237), costruzioni (225), attività finanziarie e assicurative (187), attività professionali, scientifiche e tecniche (180), servizi di informazione e comunicazione (97), attività artistiche, sportive e di intrattenimento (87), sanità e assistenza (77), trasporti (72), istruzione (21), varie (7).

“Il quadro che emerge dai dati è positivo – osserva il Direttore di Confcommercio Mantova Nicola Dal Dosso -. E’ importante che il numero delle imprese femminili sia rimasto stabile, e che, seppur a fronte di un calo negli ultimi sei anni che ha investito l’intera Lombardia, più di un terzo delle aziende siano giovani: questo dimostra una vitalità che fa ben sperare per il futuro. L’imprenditoria femminile è un elemento prezioso per l’economia mantovana e il terziario, tra commercio, ristorazione e servizi, continua ad essere per le donne il settore di riferimento, al punto che ad oggi abbraccia il 49,7% del totale delle imprese in rosa”.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *