Maestri Mantovani del 900 


presso la Libreria Galleria Einaudi
Corso Vittorio Emanuele, 19 Tel e Fax 0376 365854 e.mail einaudi.mn@tin.it
Orari di visita (9,30-13,00 16,00-19,30)

Vivo interesse ha destato la mostra collettiva che raccoglie opere inedite dei pittori mantovani del primo ‘900, presso la Galleria Libreria Einaudi di Mantova.
Reperti di un mondo storicamente lontano, ma sentimentalmente vicino che ci riporta a una situazione di più intenso rapporto con le umili cose della quotidianità e con il paesaggio. Quadri che ci ricordano la Mantova che non c’è più e che ci aiutano a trasmettere ai giovani una memoria attiva. Luoghi, scorci, vedute che ci permettono di far nostra una condizione sentimentale, forse un po’ in polemica con l’attuale supremazia della tecnologia e dell’economia.
Tra i molti artisti presenti in mostra ricordiamo: MARIO LOMINI (1887-1948), presente con alcuni vigorosi ritratti ad olio, dove il segno espressionistico ha l’impeto di una sciabolata, affiancati ad importanti disegni e pastelli; FRANCESCO VAINI (1894-1958) che brilla per un raffinatissimo quanto raro vaso di fiori dipinto negli anni ’40 con cura magistrale, GIULIO PERINA (1907-1985) presente con un prezioso paesaggio del 1930 che potrebbe rivaleggiare con un coevo Carrà o Rosai, oltre a un paesaggio chiarista del ’37 e ad altre opere più segnate dallo stile a tutti noti del Perina maturo; GIUSEPPE FACCIOTTO (1904-1945) che espone un sensibile vaso di fiori degli anni ’30; BALDASSARI UMBERTO MARIO detto BUM (1907-1993) grande sperimentatore dell’arte mantovana qui presente con oli degli anni ’50 per lo più nature morte e un pastello dove raffigura il ritratto del collega Resmi; PARIDE FALCHI (1908-1995) con due piccoli oli di grande atmosfera.
Chiudono l’esposizione alcuni oli di WALTER MATTIOLI (1921-2000), con scorci della nostra città dipinti con grande abilità, GINO DONATI (1910-1994), presente con due vigorose nature morte e PEPPINO GIOVETTI (1898-1973), famoso fotografo in Mantova fin dagli anni ’20 qui presente come pittore con gustosi acquarelli e scorci mantovani al carboncino.




3 Commenti

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *