Tutte le novità di Mantovadanza 2009


Da venerdì a domenica la danza in ogni sua declinazione e sfumatura tornerà ad animare a ad entusiasmare la città: dopo i grandi successi raccolti lo scorso anno ritorna infatti la rassegna Mantovadanza, giunta alla sua seconda edizione.
Tre giorni che coinvolgeranno davvero tutta la città, le sue piazze e i suoi teatri, con spettacoli, stage, concorsi coreografici, mostre e incontri con i protagonisti di questa affascinante disciplina.
Il progetto della manifestazione è nato dalla collaborazione tra la scuola di danza mantovana Officina delle arti, diretta da Manuela Binco, e il maestro Bruno Collinet, ballerino e coreografo di fama internazionale, che anche nell’ambito di Mantova Danza 2009 riveste il ruolo di direttore artistico.
E proprio al maestro Collinet abbiamo chiesto di illustrarci le principali novità di questa edizione.

Una manifestazione che si connota, sempre più, per il forte legame con la città e i suoi spazi, e proprio i luoghi e la loro esplorazione costituiscono il filo conduttore di questa edizione di Mantovadanza, che, a partire dalla grande parata che sabato pomeriggio si snoderà tra le vie del centro, propone una vera e propria geografia della danza all’insegna del divertimento e dell’emozione.

Ma anche in questo contesto festoso, che vedrà impegnate 20 compagnie e più di 200 danzatori, un pensiero sarà rivolto alle popolazioni colpite dal sisma: saranno infatti allestiti tre punti di raccolta fondi, il denaro raccolto sarà interamente devoluto alla ricostruzione di scuole di danza abruzzesi e a tutti coloro che ne avranno bisogno.
[francesca pasolini]




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *