Tutti alla pari: storie di inserimenti lavorativi di disabili


Convegno mercoledì 27 maggio al Mamu

Disabili al lavoroCon la chiusura del progetto “Interventi di promozione per l’inserimento lavorativo delle persone disabili e svantaggiate”, finanziato dalla Fondazione Cariverona, l’Assessorato al Lavoro e Formazione Professionale della Provincia di Mantova organizza per mercoledì 27 maggio 2009 il convegno “Tutti alla Pari. Riflessione sui percorsi di inserimento lavorativo”. L’appuntamento è per le ore 9 al Mamu di largo Pradella 1/B a Mantova. Coordinerà l’evento Mauro Sarti, giornalista dell’agenzia di stampa Redattore Sociale e direttore di news www.superabile.it.
Interverranno: Carlo Grassi, Assessore al Lavoro e alla Formazione professionale della Provincia di Mantova; Maurizio Lotti, Consigliere Generale Fondazione Cariverona, che parlerà del rapporto tra la Fondazione Cariverona e il Sociale; Gianni Petterlini, Dirigente Settore Servizi alla Persona e alla Comunità, Politiche Sociali e del Lavoro della Provincia di Mantova, che illustrerà i risultati del progetto; Claudio Messori, responsabile Agenzia del Lavoro ANMIL, Milano, che si soffermerà sulla legge 68/99 a 10 anni dalla sua applicazione e del sistema di servizi a favore dell’inserimento lavorativo delle persone con disabilità.
Don Gino Rigoldi, Cappellano dell’IPM Beccaria di Milano e Presidente dell’Associazione Comunità Nuova Onlus, che parlerà dello svantaggio di giovani e adolescenti e del lavoro come opportunità di reinserimento sociale.
Durante il convegno sarà proiettato il video “Tutti alla pari” in cui si raccontano i risultati progettuali attraverso le storie di vita dei protagonisti – sia aziende che utenti delle azioni – le cui testimonianze saranno ascoltate in sala dopo la proiezione del video. Interverranno, in particolare, il titolare della ditta E’NT Graphic di San Giorgio di Mantova, Enrico Gaetano Tambara e il suo dipendente Gioacchino Fila, magazziniere, e il titolare della ditta 3A Arredi di Bagnolo San Vito, Alessandro Antonin e il suo dipendente Donato Cortesi, falegname. Il convegno intende, a partire dalle principali risultanze emerse dal Progetto e attraverso gli interventi di alcuni esperti, riflettere sui diversi percorsi di inserimento lavorativo che è più opportuno mettere in atto a favore di persone con disabilità e di persone con svantaggio.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *