Ritorna “7 stanze in cerca d’autore”


Dopo il successo della 1° edizione di “7 STANZE IN CERCA D’AUTORE”, a Giugno 2008, quest’anno ci sarà una 2° edizione più ricca.
Il progetto nasce dall’Associazione Culturale Pollywood, come concorso per trovare sette artisti di varie discipline da far esibire in una serata conclusiva.
Il bando, gratuito, era rivolto a persone in cerca di un luogo in cui esibire la propria creatività. Gli spazi da conquistare dovevano essere riempiti con le principali espressioni artistiche: teatro, musica, danza, poesia, cabaret, espressioni grafiche o qualsiasi altra forma d’arte.
L’idea principale è che gli artisti non dovevano partecipare per vincere dei soldi ma per la soddisfazione di potersi esibire.
Nella selezione dei finalisti l’organizzazione ha scelto gli spettacoli più originali, di alta qualità e coerenti con lo spirito del progetto.
I vincitori del bando si esibiranno sabato 13 Giugno 2009 in 7 luoghi diversi del suggestivo centro storico di San Benedetto Po. Queste “stanze” ideali, infatti, si concretizzano in 7 spazi reali.
Gli artisti e gli spettacoli che si esibiranno, a partire dalle 20,30, saranno:
1) In Circolo Teatro con “Legami”, un’esibizione di teatro acrobatico;
2) “La fabbrica delle bambole” della scuola di danza Step by Step di San Benedetto Po;
3) La musica di Dino Fumaretto cantata dal suo unico interprete Elia Billoni;
4) Il teatro delle Mantidi, dell’Accademia Campogalliani, nella piéce “Via dei delitti 16” ;
5) Lo spettacolo pluridimensionale “Il giardino della mente”, di Paola Lopreiato, da Firenze;
6) Il gruppo Danzastudio di Libiola di Serravalle a Po (MN) con lo spettacolo “Con o senza fili?”;
7) Il gruppo rock “MQUESTIONMARK” da Reggio Emilia.

Gli spettacoli cominceranno alle 20:30 e finiranno all’1,00. Si esibiranno contemporaneamente due artisti alla volta. Dopo la prima gli artisti faranno una seconda esibizione per dar modo al pubblico di poter assistere a tutti gli eventi.
L’ingresso agli eventi è assolutamente gratuito. “7 stanze in cerca d’autore” comincerà alle 10,30 con “La Stanza dei Giochi”, una giornata all’insegna del gioco con gli Amici Ludici. Alle 19,00 ci sarà l’aperitivo con Your+Brother. Gli spettacoli serali saranno presentati e accompagnati dal gruppo “Teatro Ortopedico” di San Benedetto Po. Nella stessa serata ci sarà la Notte Bianca con i commercianti del centro. Contorno della serata saranno bancarelle e stand espositivi di vario genere.
Per ulteriori informazioni visitare il sito www.pollywood.it/7stanze.

Ai nostri microfoni il direttore artistico Simone Bernardelli.

Il programma:

teatro circo > ore 20.30 – ore 22.30
LEGAMI
In Circolo Teatro
“La vita che legata troppo stretta evade / correrà sempre poi /
voltandosi indietro con sguardo sospettoso /e fantasmi alle redini” E. Dickinson

Io sono due persone: la maschera e l’ombra. Anche gli oggetti sono doppi nel mio mondo: la sedia è una gabbia, la stoffa una catena, le parole suoni inutili. Percorro ogni giorno la stessa strada, gli stessi gesti come se veramente non potessi andare in nessun altro posto. La mia ombra mi segue, si prende gioco di me, crede di essere il mio carceriere e non si accorge di quanto siamo legate.
Svolazzare qualche metro sopra la mia testa non significa essere libera, rimanere immobile sopra la mia sedia non significa esser totalmente presa. A volte la notte faccio un sogno: ci guardiamo e il nostro sguardo va oltre, la mia maschera cade, il suo volto si riempie di luce, non c’è più un destino né una forma.
A volte credo che ci sia una via d’uscita.

danza > ore 20.30 – ore 22.30
LA FABBRICA DELLE BAMBOLE
Scuola di danza Step by step (San Benedetto Po)
Coreografie: Nausica Pavesi
Cosa accadrebbe se all'improvviso a degli automi di una piccola fabbrica di bambole venisse data la possibilità, per un'unica volta, di animarsi e prendere possesso del luogo dove sono stati creati? Risultato…un'autogestione a tutti gli effetti! Tutti presi dall'entusiasmo generale darebbero vita ad una festa in grande stile all'insegna della musica, dei colori e dell'euforia, eccitati dal fatto di poter finalmente interagire tra loro e sentirsi almeno per poche ore, più umani e meno macchine; non soltanto uno sterile insieme di ingranaggi, ma degli umanoidi in grado di fare esperienza della
realtà che li circonda, potendo così realizzare il loro desiderio più grande: assaporare la vita! Peccato però che come tutti i sogni che si rispettino, siano dastinati prima o poi a concludersi lasciando soltanto un dolce ricordo…

musica > ore 21.00 – ore 23.00
DINO FUMARETTO
ELIA BILLONI l'interprete ufficiale di DINO FUMARETTO

Lo spettacolo di Elia Billoni è una performance musicale/teatrale (pianoforte e voce) che prende spunto dagli scritti di Dino Fumaretto.
Dino Fumaretto scrive canzoni, Elia Billoni le canta.
Dino Fumaretto ha nominato Elia Billoni suo unico e fedele interprete.
Elia Billoni è pertanto il portavoce riconosciuto del pensiero fumarettiano.
Con Fumaretto si racconta la solitudine, la perdita, l'assurdità e il cinismo della vita attuale.
Si ride molto, ma con ansia.

teatro > ore 21.00 – ore 23.00
VIA DEI DELITTI 16
Lemantidi – Scuola di teatro di Mantova
Ars creazione e spettacolo – Accademia Campogalliani
E' un percorso che conduce, mediante suadenti passi di danza delle assassine e la staticità delle bambole attraverso suggestivi monologhi rielaborati dalla Scuola di Teatro di Mantova, giungendo sino ai "Delitti Perfetti" di Max Aub. Grottesche situazioni che si vivono quotidianamente e che portano a commettere delitti per futili motivi, trasportando la realtà nella surrealtà, con lampeggiante fantasia, esemplare rapidità e leggerezza.
Le antipatie, le insofferenze, gli insopportabili incontri della giornata sfogati e liberati in delitti senza castigo..it

performance > ore 21.45 – ore 23.45
IL GIARDINO DELLA MENTE
Paola Lopreiato (Firenze)
… un modo per definire un proprio spazio visionario che continuamente si sovrappone e si confronta con il reale; spazio mentale, teatro aperto a continue mutazioni. Lo spazio e il tempo in cui si libera l’indagine che l’artista compie dentro di sé non sono casuali. Il giardino, che è un luogo reale ed esterno, affiancato alla parola mente, che è invece qualcosa di interiore, condividono le stesse qualità: designano, infatti, un limite, un confine e, contempora-neamente, il transito fra due spazi e due tempi, il contatto fra due dimensioni dell’essere, il fuori e il dentro, quello che è e quello che non è ancora. Un mondo di cose che vivono e prendono vita. La performance è messa in moto da una domanda fondamentale:
lo vidi davvero o stava accadendo solo nella mia mente? Vedere è dunque la parola chiave, strettamente associato al sentire, quasi come fosse un’endiadi; e il vedere e il sentire sono uniti nello sforzo di comunicare il vivere. La musica da sola non basta, come anche l’immagine e il gesto, per descrivere uno degli elementi fondamentali della performance:La pluridimensionalità e la singolarità plurale che abita ciascun essere umano.

danza > ore 21.45 – ore 23.45
CON O SENZA FILI?
gruppo Danzastudio di Libiola di Serravalle a Po (MN)
Soggetto e Coreografie: Giorgia Breviglieri
(Brano di contaminato: Gabriele Izzia)
Regia teatrale: Flavio Cortellazzi – Teatro Magro.
Musiche: Autori vari
Povero Pinocchio…
Cosa farà dopo la morte della Fata Turchina e del Grillo Parlante?
Riuscirà ad uscire dalla pancia della balena?
Un viaggio fantastico farà riemergere il bambino che è in ognuno di noi e chi l'ha detto che non sceglierà di restare nel Paese dei Balocchi?…

musica > ore 23.00 – ore 24.30
MQUESTIONMARK
Una batteria a fare da ipotenusa… e due bassi come cateti che spaccano intelligentemente il culo all’ascoltatore.”, “Scazzo e divertimento assoluto, un po’di sesso compulsivo…”, “e ti vien subito voglia di schiacciare repeat e riassumere la posizione semiorizzontale dell’ascoltatore ozioso.” (Many HATETV)
Canzoni nevrotiche da scantinato newyorkese di un rock crudo e scarno, che ha fatto parlare di Fugazi e Velvet Underground.
Dopo "Absolutely Pizza" (BadTrip Records 2007), nel settembre 2009 nascerà “One For All All For One”, il secondo LP che vedrà la luce in vinile 180 grammi. (Courtesy of BadTrip Records)




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *