L’Arlecchino d’Oro 2009 a Carolyn Carlson


Carolyn CarlsonLo scorso lunedì 23 giugno sul palcoscenico dell’Aristonè andata in scena la  performance solista dell’artista Carolyn Carlson,appena prima della consegna della statuetta. L’esibizione perfetta ha fugato qualsiasi eventuale dubbio: Carolyn Carlson, danzatrice e coreografa tra le migliori al mondo, è con pieno merito Arlecchino d’Oro 2009. L’artista statunitense ha ricevuto dalle mani di Paolo Gianolio, vice sindaco e assessore alla Cultura, e di Giovanni Pasetti, Presidente della Fondazione Mantova Capitale Europea dello Spettacolo, il premio – giunto alla sua decima edizione – assegnato ogni anno dalla Fondazione Mantova Capitale Europea dello Spettacolo per eccezionali meriti artistici. La Carlson va ad aggiungersi a un albo d’oro che già comprendeva stelle di prima grandezza come Dario Fo, Marcel Marceau, Paolo Poli, la compagnia catalana La Fura dels Baus, Giorgio Albertazzi, il mantovano Umberto Artioli e la cantante statunitense Meredith Monk. Tutti quanti, senza eccezioni, degni depositari e interpreti contemporanei dello spirito arlecchinesco.
La danzatrice americana, classe 1943, è una delle figure più innovatrici nell’ambito della danza moderna. La sua poetica punta su movimenti fortemente espressivi e caratterizzati da commistioni con altre arti quali teatro, pittura e musica. Uno stile molto riconoscibile, di cui il pubblico dell’Ariston ha potuto avere un valido assaggio con “Le Orazioni Giotto/Solo”, balletto ispirato al celeberrimo ciclo di affreschi che adorna la Cappella degli Scrovegni di Padova.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *