Labcom e Cinema del Carbone: Laboratorio per Fare un Film


LABCOM E CINEMA DEL CARBONE FANNO UN FILM
Il cortometraggio sarà girato a Mantova durante un laboratorio di cinema per giovani videomaker.

LabCom e Il Cinema del Carbone insieme per girare un cortometraggio ambientato a Mantova. Il lavoro sarà frutto di un laboratorio gratuito dedicato alle tecniche del cinema, dal titolo “Fammi vedere. Tutto in un film”, in partenza a febbraio. Il corso, che si svolgerà in 4 week end tra febbraio e marzo, è aperto a giovani videomaker che, guidati da docenti tra i maggiori professionisti del settore, produrranno un vero e proprio piccolo film scritto, diretto e montato da loro. La partecipazione è aperta agli appassionati dai 16 ai 30 anni, che possono candidarsi inviando a LabCom una domanda di partecipazione e un dvd con un loro precedente lavoro video entro il 29 gennaio.

Fammi vedere. Tutto in un film“Fammi vedere” è un percorso formativo pensato dal Cinema del Carbone appositamente per il progetto LabCom, per fornire un’occasione di apprendimento di alto livello ai giovani che vogliono cimentarsi con la produzione cinematografica e, allo stesso tempo, un momento creativo di alta qualità. LabCom e Il Cinema del Carbone hanno già collaborato alla fine del 2009 con una prima serie di laboratori sulle tecniche cinematografiche ai quali hanno partecipato una trentina di giovani videomaker provenienti dalla Provincia di Mantova e da altre città del Nord Italia.

Per questo secondo progetto al laboratorio multimediale di via Sant’Agnese a Mantova arriveranno, in qualità di docenti, alcuni professionisti del settore di primissimo piano e dal talento riconosciuto a livello nazionale e internazionale.

Il corso si divide in 4 laboratori il primo dei quali, sulla regia, (12-14 febbraio) sarà tenuto da Sérgio Tréfaut, regista brasiliano osannato dalla critica internazionale per pellicole come il documentario “Lisbonesi” del 2004 e il film vincitore del Golden Gate Award al Festival di San Francisco “Outro paìs”. Il laboratorio di fotografia cinematografica (26-28 febbraio) sarà curato da Manuele Cecconello, regista, fotografo ed artista sperimentale che ha partecipato a numerosi festival internazionali aggiudicandosi vari premi prestigiosi. La parte sul montaggio (12-13 marzo) sarà condotta da Jacopo Quadri, uno dei più apprezzati esperti del settore, che lavora con registi come Paolo Virzì e Francesca Archibugi. Infine, il laboratorio sulla registrazione e il montaggio del suono (26-28 marzo) sarà diretto da Carlo Missidenti e Francesco Liotard, entrambi collaboratori di Ermanno Olmi.

Durante le 4 fasi del corso i partecipanti approfondiranno le tecniche professionali per realizzare un film e lavoreranno su un esperimento concreto: la produzione di un cortometraggio, il cui soggetto e le cui caratteristiche saranno scelte, insieme, da ragazzi e docenti durante il percorso di “Fammi vedere”. Le lezioni si terranno a LabCom, ma ci saranno anche lezioni aperte con proiezioni di alcuni film dei docenti al Teatreno, gratuite e accessibili a tutti.

PROGRAMMA
Il percorso prevede quattro moduli collegati tra loro, ma indipendenti l’uno dall’altro, consentendo di approfondire singole competenze o di ricevere una formazione a 360° per realizzare un film dall’inizio alla fine. Fil rouge dei quattro moduli sarà la realizzazione di un piccolo film, che costituirà l’occasione concreta per imparare a fare cinema “dal vivo”. Parte integrante del corso saranno le lezioni aperte del sabato pomeriggio al Teatreno, in cui i docenti, attraverso la presentazione di uno dei propri lavori, spiegheranno il proprio modo di fare cinema agli studenti e a tutto il pubblico interessato.

1. Girare una pagina: come realizzare un (breve) racconto al cinema
Laboratorio di regia

Come si passa da una storia a un film? Gli aspiranti corsisti dovranno preparare una pagina con una storia breve da girare a Mantova. Durante il laboratorio verrà scelto il soggetto da realizzare attraverso i laboratori successivi. Sérgio Tréfaut aiuterà gli studenti a capire quali sono le prime cose da affrontare nel momento in cui si decide di passare all’azione e come organizzare il proprio lavoro per arrivare, con successo, al risultato finale.

Sérgio Tréfaut è nato in Brasile nel 1965. Dopo la laurea in Filosofia all’Università di Parigi, segue un seminario di sceneggiatura con Sergio Vecchio all’ICAM di Lisbona. Tra il 1987 e il 1996 lavora come assistente alla regia e nel 1992 comincia a realizzare i suoi lavori. Con Outro País (1999) vince il Golden Gate Award al Festival di San Francisco, mentre con Fleurette (2002) vince il premio per il miglior montaggio al Docs di Lisbona. I suoi ultimi lavori sono il documentario acclamato dalla critica Lisboetas (Lisbonesi, 2004) e The City of the Dead (2009).

Date: 12 febbraio dalle 15:00 alle 19.00, 13 febbraio dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14.30 alle 17:30 (LabCom) e dalle 18:00 alle 20:00 (Teatreno), 14 febbraio dalle 10:00 alle 13:00

2. Tutti sul set!: riprese in interni ed esterni
Laboratorio di fotografia cinematografica

Il lavoro di ripresa entra nel vivo. All’interno dello spazio LabCom verrà allestito un vero e proprio set cinematografico con carrelli, bracci, luci, steadycam, lastolite, monitor e altro per girare la storia scelta nel precedente laboratorio.

Manuele Cecconello è regista, fotografo ed artista sperimentale. Dal 1992 ha diretto oltre un centinaio di opere e frequente è la partecipazione a festival e rassegne cinematografiche. Nel 2007 si aggiudica il premio per il miglior documentario al Flahertiana International Film Festival di Perm. Il primo documentario di Cecconello Olga e il tempo è stato in concorso in un ventina di festival internazionali aggiudicandosi cinque premi tra cui il Gran Premio della Giuria al XXVI° Festival di Annecy.

Date: 26 febbraio dalle 15:00 alle 19.00, 27 febbraio dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14.30 alle 17:30 (LabCom) e dalle 18:00 alle 20:00 (Teatreno), 28 febbraio dalle 10:00 alle 13:00

3. Cucire una storia: prove di montaggio cinematografico
Laboratorio di montaggio

Jacopo Quadri spiegherà i trucchi del mestiere del montatore cinematografico, partendo dal girato dei laboratori precedenti. Come un maestro di scacchi seguirà i corsisti, ciascuno al lavoro alla propria postazione di montaggio, per cucire una sequenza del film.

Jacopo Quadri è uno dei più affermati montatori italiani. Ha lavorato per Mario Martone, Paolo Virzì, Francesca Archibugi, Marco Bechis, Ciprì e Maresco e molti altri registi. Realizza anche dei suoi film sperimentali con gli scarti e le “code” delle pellicole che gli restano in moviola.

Date: 12 marzo dalle 15:00 alle 19.00, 13 marzo dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14.30 alle 17:30 (LabCom) e dalle 18:00 alle 20:00 (Teatreno), 14 marzo dalle 10:00 alle 13:00

4. La presa diretta e il montaggio del suono
Laboratorio di presa e montaggio del suono

“Oscurato” dalla supremazia dell’immagine, il suono è invece una delle componenti essenziali di un film. Con Carlo Missidenti gireremo per la città con l’intenzione di catturare i suoni che ci serviranno per il nostro corto. Con Francesco Liotard capiremo dove e come questi suoni devono essere applicati nella nostra time-line in montaggio.

Carlo Missidenti (Montichiari, 1978) nasce come autore presso il laboratorio “ipotesICinema” di Ermanno Olmi. Ha lavorato come fonico di presa diretta con Giorgio Diritti (Il vento fa il suo giro) ed Ermanno Olmi (Terra madre). Francesco Liotard (Bassano del Grappa, 1972) è direttore del suono dei film di Ermanno Olmi e del recente Io sono l’amore di Luca Guadagnino.

Date: 26 marzo dalle 15:00 alle 19.00, 27 marzo dalle 10:00 alle 13:00 e dalle 14.30 alle 17:30 (LabCom) e dalle 18:00 alle 20:00 (Teatreno), 28 marzo dalle 10:00 alle 13:00

ISCRIZIONE
Ad ogni laboratorio saranno ammessi 10 partecipanti di età compresa tra i 16 e i 30 anni. Per candidarsi è necessario inviare l’apposito modulo (scaricabile dal sito www.labcomgiovani.it nella sezione “Iscrizioni”), insieme a un dvd con un proprio video (non montato, pre-montato o montato)di un massimo di 15 minuti. Per il laboratorio “Girare una pagina”, inoltre, è necessario allegare un proprio soggetto per una breve storia (max 2.000 battute). Le schede e i dvd dovranno pervenire entro il 29 gennaio 2010 a: LabCom, via Sant’Agnese, 10 – 46100 Mantova.
L’ammissione al laboratorio avverrà ad insindacabile giudizio dell’organizzazione. La partecipazione alle lezioni aperte è libera.
Per informazioni: tel. 0376.355858, info@labcomgiovani.it

LabCom
Via Sant’Agnese, 10
46100 Mantova
tel. 0376.355858
info@labcomgiovani.it
www.labcomgiovani.it




Nessun commento

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *