Nuovo concerto della rassegna I Luoghi e La Musica


Domenica 25 settembre 2011 alle ore 21,00, presso il Teatro Bibiena, si concluderà il ciclo di concerti della Rassegna I LUOGHI E LA MUSICA, curata dall’Associazione Pietro Pomponazzo di Mantova.

I Luoghi e la Musica Mantova 2011

I Luoghi e la Musica 2011

Dopo il successo dello spettacolo di musica barocca “Da Bach… a Bach”, toccherà all’affiatato duo flauto-pianoforte di Roberto Pasquini e Alessio Tiezzi, riassumere in musica il periodo storico che va dai primi anni del 1800 agli anni 50 del secolo scorso.

Aprirà il concerto la Sonata in La minore D821 di Franz Schubert, detta l’Arpeggione. Composta a Vienna nel 1824, su richiesta del violoncellista Schuster, la Sonata in La minore venne eseguita su un strumento nuovo per l’epoca: la guitarre d’amour, un’ibrido a sei corde poste in vibrazione da un arco. Persosi l’uso di tale strumento, la Sonata è stata facilmente adattata ed è oggi eseguita da strumenti diversi, che vanno dal violoncello al flauto.

Nella sua presentazione della Sonata D821, Pier Paolo Bellini scrive: “È raro ascoltare un brano musicale più bello e più compiuto di questa composizione. La musica, così intensamente carica e vibrante di dolcezza, senza nessuna pretesa di impressionare, si svolge discretamente, accettando di nascere da ciò che c’è, quasi obbedendo a qualcosa d’altro che non l’effluvio dei pensieri e dei sentimenti del compositore.”

Il concerto proseguirà con la Fantasia Pastorale Ungherese di Franz Doppler. Famoso per aver arrangiato per orchestra le Rapsodie Ungheresi di Liszt, Doppler riporta nella Fantasia Pastorale i motivi folclorici magiari, che danno al brano l’impronta ed i ritmi di una danza gitana. Concluderanno il concerto la Sonatina per Flauto op. 26 di Pierre Sancan (1946), dalle raffinate armonie combinate ai suggestivi temi arabescati del flauto, e lo Chant de Linos, sonata per flauto e pianoforte composta da Andrèe Jolivet nel 1944, che si ispira liberamente ai threnos, i canti funebri dell’Antica Grecia.

www.associazionepomponazzo.it




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *