La Tribù del Riciclo, San Giorgio di Mantova 18/03/2012


Domenica 18 marzo 2012 alle ore 16 a San Giorgio di Mantova presso l’Auditorium del Centro Culturale va in scena lo spettacolo “La Tribù del Riciclo” per la rassegna Famiglie a teatro. Il progetto educativo realizzato da Coca-Cola HBC Italia e Fondazione Aida porta a teatro, per la prima volta, il tema del riciclo e del recupero dei rifiuti.

spettacolo La Tribù del Riciclo, San Giorgio di MantovaDomenica 18 marzo a San Giorgio di Mantova presso l’Auditorium del Centro Culturale (Via Frida Kalho) alle ore 16.00, sarà rappresentato “La Tribù del Riciclo”, spettacolo teatrale promosso da Coca-Cola HBC Italia e Fondazione Aida.

Incentrata sul tema della raccolta differenziata dei rifiuti e rivolto ai ragazzi e alle loro famiglie, la rappresentazione è tratta dall’omonimo libro scritto da Monica Marelli e girerà l’Italia in un tour che toccherà nel 2012 19 città, tra cui Milano, Torino, Verona, Cagliari, Napoli e Potenza con oltre 30 repliche.

Affidata alla regia di Catia Pongiluppi, la divertente commedia racconta l’avventura di due amici Max e Sandra, interpretati dagli attori Anna Benico e Jacopo Pagliari, che, arrivati alla riva di un fiume per trascorrere insieme un caldo pomeriggio estivo tra giochi e letture, trovano sporcizia e rifiuti ovunque.

Sarà Closet, interpretato da Marco Zoppello, Ispettore capo di Pulizia, a coinvolgerli in un affascinante viaggio “schizzaspazio” e, con l’aiuto della “strega-scienziata” Martina, condurli con preziosi consigli e suggerimenti nel grande mondo del riciclo. A completare lo spettacolo le musiche di Sara Siniscalchi.

La rappresentazione fa seguito al successo dello spettacolo teatrale “Il mistero dell’acqua scomparsa” andato in scena, dal debutto del 2009 ad oggi, in 70 città italiane con oltre 100 repliche. Nel “Il mistero dell’acqua scomparsa” i protagonisti, sempre capitanati nelle loro avventure dall’ispettore Closet, avevano affrontato il problema del risparmio e il rispetto dell’acqua per la sua importanza vitale per la sopravvivenza della Terra. «Continua dunque la “mission” di Coca-Cola HBC Italia per trasmettere, anche attraverso il linguaggio fiabesco e giocoso del teatro, il suo messaggio di educazione e informazione che possa promuovere uno stile di vita più responsabile verso l’ambiente» ha dichiarato Alessandro Magnoni, Direttore Comunicazione e Relazioni Esterne Coca-Cola HBC Italia.

«Ci rivolgiamo ancora una volta ai giovani che sono i nostri interlocutori più entusiasti e consapevoli: credo che è proprio con il loro aiuto potremo ”rivedere”, e correggere, tanti aspetti e abitudini del nostro quotidiano».

«Fondazione Aida-Teatro Stabile di Innovazione di Verona ha sempre creduto nel valore didattico ed educativo del teatro. Questo intento comune sta alla base della collaborazione pluriennale con Coca-Cola HBC Italia, che ci ha portato quest’anno a presentare “La tribù del Riciclo”: ultima tappa di un percorso didattico che ha l’obiettivo di sensibilizzare le giovani generazioni verso il tema della salvaguardia della propria salute e dell’ambiente circostante, attraverso la trasmissione delle buone prassi per una corretta raccolta differenziata» ha dichiarato Meri Malaguti, Direttore Organizzativo di Fondazione Aida.

La Tribù del Riciclo s’inserisce nel più ampio progetto missione ecoTribù, un innovativo programma ludico-educativo sviluppato da Coca-Cola HBC Italia e rivolto ai più giovani per stimolarli ad assumere corrette pratiche di cittadinanza, a scuola così come a casa. Il progetto missione ecoTribù ha avuto inizio nel 2007 con “La tana della lontra”, un percorso educativo realizzato in collaborazione con il Corpo Forestale dello Stato all’interno di una riserva naturale e con “Il mistero dell’acqua scomparsa”, il libro diventato poi cartone animato, spettacolo teatrale e kit scolastico distribuito presso 3.500 scuole primarie di tutta Italia, coinvolgendo oltre 100.000 bambini. Il percorso è proseguito con alcune iniziative dedicate al riciclo: la pubblicazione de “L’Ispettore Closet e la tribù del riciclo”, il racconto didattico per ragazzi dedicato al tema della raccolta differenziata dal quale è nato lo spettacolo teatrale e, infine, “Un impatto da contenere” la mostra itinerante interattiva in tour in numerose piazze e centri commerciali d’Italia.

Info Copy foto Barbara Rigon.

Biglietti: 5 euro (intero)/3,50 euro (ridotto)

Fondazione Aida
tel 0376/466476 fax 045/8009850 fondazione@f-aida.it – www.fondazioneaida.it – www.facebook.com/fondazioneaida

Informazioni per la stampa e accrediti:
Ufficio stampa // Fondazione Aida // Monica Fattorelli 

 tel. 045 8001471 stampa@f-aida.it – www.fondazioneaida.it




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *