Mariapia Veladiano presenta il romanzo La Vita Accanto a Pegognaga il 17/03/2012


Prosegue la rassegna “Incontri con gli autori 2012”. Sabato 17 marzo 2012 a Pegognaga MARIAPIA VELADIANO presenta il romanzo LA VITA ACCANTO, vincitore del Premio Calvino 2010.

La Vita Accanto di Mariapia Veladiano, libroArrivata alla narrativa dopo una laurea in Filosofia e Teologia e una lunga carriera da insegnante, la vicentina Mariapia Veladiano presenterà il suo romanzo d’esordio, “La vita accanto”, sabato 17 marzo alle ore 17.00, presso il Centro Culturale Livia Bottardi Milani di Pegognaga (MN).

Premiato con il Premio Calvino nel 2010, “La vita accanto” è entrato a far parte della cinquina dei finalisti del Premio Strega 2011, classificandosi secondo.

La storia racconta di una ragazza, Rebecca, nata brutta, in questi tempi di bellezza ad ogni costo, e per questo respinta ai margini della vita nella sua stessa casa. Una storia limpida di passione, fragilità e riscatto, che la Veladiano racconta con la leggerezza e la ferocia di una favola e con una sensibilità narrativa disarmante.

L’esordio di Mariapia Veladiano ha sedotto decine di migliaia di lettori, tra cui il regista Marco Bellocchio, che ha acquistato i diritti del libro per realizzarne una versione cinematografica.

Moderato da Laura Gandolfi, libraria del Pensatoio di Mantova, l’incontro rientra nella rassegna Incontri con gli autori, giunta quest’anno alla sua seconda edizione. Un ciclo di tre appuntamenti con noti autori e giornalisti del panorama culturale nazionale inaugurato dal noto vignettista Vauro Senesi, e su cui calerà il sipario sabato 5 maggio con Corrado Augias, che presenterà all’Anselmi di Pegognaga il suo ultimo libro “Il disagio della libertà” (Mondadori, 2012) partendo dalla seguente domanda: perchè gli italiani si sono lasciati privare della propria libertà per quasi vent’anni?

L’iniziativa è organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Pegognaga, dal Centro Culturale Livia Bottardi Milani, Fondazione Aida, in collaborazione con Coop Consumatori Nordest, Pro-Loco Flexum, Casbah Club, e il Gruppo di Lettura di Pegognaga.

Scheda del libro: “La vita accanto”
«Una bambina brutta è grata a tutti per il bene che le vogliono, sta al suo posto, ringrazia per i regali che sono proprio quelli giusti per lei, è sempre felice di una proposta che le viene rivolta, non chiede attenzioni o coccole, si tiene in buona salute, almeno non dà preoccupazioni dal momento che non può dare soddisfazioni. Una bambina brutta vede, osserva, indaga, ascolta, percepisce, intuisce; in ogni inflessione di voce, espressione del viso, gesto sfuggito al controllo, in ogni silenzio breve o lungo, cerca un indizio che la riguardi, nel bene e nel male. Teme di ascoltare qualcosa che confermi quello che sa già, e cioè che la sua esistenza è una vera disgrazia. Spera di sentire una parola che la assolva, fosse pure di pietà. Una bambina brutta è figlia del caso, della fatalità, del destino, di uno scherzo della natura. Di certo non è figlia di Dio». Rebecca è nata irreparabilmente brutta. Sua madre dopo il parto non l’ha mai presa in braccio e si è sigillata in se stessa. Suo padre ha lasciato che accadesse. A prendersi cura di lei, la bella e impetuosa zia Erminia, il cui affetto nasconde però qualcosa di tremendo. E la tata Maddalena, saggia e piangente, che la ama con la forza di un bisogno. Ma Rebecca ha mani perfette e talento per il pianoforte. L’incontro con la «vecchia signora» De Lellis, celebre musicista da anni isolata in casa, offre a Rebecca uno sguardo nuovo sulla storia di dolore che segna la sua famiglia, ma anche la grazia di una vita possibile. “La vita accanto” racconta la nostra inettitudine alla vita, da cui solo le passioni possono riscattarci. Con una scrittura limpida e colta. Con personaggi buffi e veri, memorabili. Con la sapiente levità di una favola.

Biografia Maria Pia Veladiano
Maria Pia Veladiano, vicentina, è laureata in Filosofia e Teologia. Da anni insegna Lettere. Collabora con la rivista cattolica «Il Regno». La vita accanto è il suo romanzo d’esordio, pubblicato nella prestigiosa collana “Einaudi Stile libero”, vincitore del Premio Calvino 2010 e finalista dello Strega nel 2011.

INFO
Centro culturale Livia Bottardi Milani, piazza Vittorio Veneto, 14 – Pegognaga (MN) tel. 0376 5546401 biblioteca@centroculturalepegognaga.it

Teatro Comunale di Pegognaga piazza Vittorio Veneto, 16 Pegognaga (MN) – tel. 0376.550213 info@teatroanselmi.it – www.teatroanselmi.it

Fondazione Aida tel. 045.8001471 / 045.595284 fax 045.8009850 e-mail: fondazione@f-aida.it – www.fondazioneaida.it – www.facebook.com/fondazioneaida

Informazioni per la stampa e accrediti:


Fondazione Aida // Ufficio Stampa // Monica Fattorelli

 stampa@f-aida.it tel. 045 800 1471 – fax 045 800 9850




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *