Tornado Ride! Festival @Arci Tom Mantova 05/05/2012


TORNADO RIDE! FESTIVAL
THE LEECHES + POSTAL MARKET BABIES + WHITE PAGODA
Arci Tom Mantova
Venerdì 5 maggio 2012

Festival Tornado Ride Records Mantova Arci TomI LEECHES sono la punk rock band italiana che più di ogni altra riesce a trasformare ogni suo show in uno spettacolo unico e irripetibile. Passione, spontaneità e divertimento sono gli ingredienti genuini che li hanno portati a farsi apprezzare da pubblico e critica, lungo un percorso artistico di successo in continua ascesa. Chi li segue sa esattamente cosa ci si può aspettare dalle loro esibizioni dal vivo: una vera e propria festa in stile “Animal House”. Spinti da interessi comuni, i LEECHES si incontrano nel 2002, a pochi chilometri dalla frontiera svizzera, per provare a combinare in un’unica line-up tutte le esperienze personali maturate in precedenti formazioni. Bastano pochi minuti di prove per capire che la ricetta è vincente: nessuna delle trascorse band dove i componenti avevano militato appare così energica, efficace e originale. Partono i primi concerti e per quattro lunghi anni i LEECHES si dedicano principalmente all’attività live, coltivando un pubblico sempre più numeroso. Pubblicano un EP/split e un vinile 7”, dove vengono fissati i primi brani di repertorio. Il 2006 segna l’anno del debutto ufficiale con la pubblicazione del primo full lenght: “Fun is dead” (Nextpunk Records). Il CD contiene 11 tracce in piena attitudine punk rock, grondanti di sudore e follia e marchiate dall’ormai inconfondibile impronta stilistica della band. Brani come Jesus love the leeches o Fun is dead diventano veri e propri inni. La band è particolarmente prolifera e nell’estate del 2007 torna in studio e incide nuovi brani, non prima di aver firmato con la Tre Accordi Records. Nella primavera del 2008, viene pubblicato “Eat The Leeches”, album che conferma il successo dei LEECHES. Riprendono un’intensa attività live che li vede impegnati anche a supporto di band come Bad Religion, Blink 182, Danko Jones, Germs, Adolescents, Bad Brains, Ministri e inseriti nei cartelloni dei più rilevanti festival come il MIAMI ’09 e l’IDAY 2010. Spunta nuovo materiale e nel 2010, dopo aver rinnovato la collaborazione con Tre Accordi Rec., viene pubblicato “Get Serious”, terzo album in carriera, prodotto da Mars Valentine, chitarrista dei Valentines. www.myspace.com/leechesfatrock

Postal Market Babies. Così si descrivono: “Il nome è preso dal famoso catalogo di vendita per corrispondenza,”bestseller” … Il genere che viene proposto si rifà ai nostri ascolti che vanno dal protopunk di Stooges, Dictators, Dead Boys,agli ascolti più rock’n’roll di Turbonegro, Backyard Babies, Gluecifer, Hellacopters, al punk dei Clash, Ramones e hardcore più di matrice californiana alla Social Distortion, Circle Jerks, Adolescents, Angry Samoans… All’hard rock degli Ac/Dc E Motorhead…il nostro unico pensiero è di proporre ciò che ci aggrada; si passa dai pezzi veloci a pezzi un po più “ballabili”,a quella melodia cara ai gruppi californiani anni ’80…cara anche a noi. Se si vuol dare una definizione può essere rock’n’roll-hardcore punk,ma sta all’ascoltatore decidere”. www.myspace.com/postalmarketbabies

White Pagoda è una band toscana che suona punk, con un sacco di cori e di chitarrine melodiche, un riferimento su tutti sono i Marked Men. All’attivo hanno un promo/demo del 2007, “Sofa”, un album ufficiale del 2010, “Chair Evolution (not design)” uscito per Tornado Ride Records e Ufo Hi Fi Records; entrambe i dischi hanno ricevuto entusiastiche recensioni sul web, sulla carta stampata e hanno partecipato a diversi programmi radiofonici e compilation. Due sono i videoclip ufficiali, uno “home made” per la canzone “Let your body go” e uno realizzato da Nedo Baglioni (www.intraphoto.it) per la canzone “Is it too hard?”. Hanno suonato diverse volte in Italia: dalla Puglia fino alla Lombardia ed anche in Croazia. La prossima release vedrà luce probabilmente nell’anno corrente 2012. www.facebook.com/whitepagoda

Inizio live ore 22

Sottoscrizione 5 euro + tessera Arci




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *