Borgofranco sul Po ospite al Festivaletteratura 2013 grazie al tartufo


Borgofranco sul Po, 14 settembre 2013 – Sorprende, e non poco, la presenza ufficiale del Comune di Borgofranco sul Po giorni orsono all’edizione 2013 del Festivaletteratura di Mantova, una gradita sorpresa anche per i numerosi commensali presenti nel salone d’onore del punto di ristoro istituzionale della manifestazione in via Frattini.

Paolo Polettini con Comune e Pro Loco di Borgofranco sul Po (Mantova)

Paolo Polettini con Comune e Pro Loco di Borgofranco sul Po



Non capita tutti i giorni infatti di gustare un menù con antipasti, risotto, tagliatella all’ortica, frittata e altre diavolerie gastronomiche ispirate dal tartufo bianco tant’è vero che un po’ di curiosità l’hanno destata anche alcuni membri del personale di servizio indossando un grembiule nero con la stampigliatura a caratteri gialli del logo ufficiale della 19^ Fiera provinciale del Tartufo.

Spiegato l’arcano e confermando che Tuberfood-Sinergie dal Tartufo è il marchio che accompagna da quest’anno la rassegna fieristica di Borgofranco sul Po gli organizzatori rammentano che “si tratta dell’avvio di un abbinamento che considera il tartufo come filo conduttore di una serie di iniziative che, grazie al cibo e alla ristorazione, valorizzano nel contempo, l’ambito culturale, sociale ed economico di un territorio”.

Un abbinamento, questo, che ha condotto Lisetta Suberbi e Paola Bocchi, rispettivamente sindaco e vice sindaco del Comune di Borgofranco, il presidente della Pro Loco Massimo Malavasi col suo vice Mauro Pradella e Tiziano Casari, artigiano locale nel settore agroalimentare, a godere di una bella vetrina che ha dato lustro, indirettamente, a tutti coloro che per questa risorsa del territorio spendono tempo risorse ed energie.

L’azione combinata tra enti, istituzioni, aziende e volontariato organizzato che attraverso il tartufo è funzionale alla promozione del territorio ha trovato dunque a Mantova riscontro pratico, laddove i valori e la tradizione di una comunità locale medio piccola possono rappresentare un punto di forza quando trovano elementi di innovazione: è il caso della degustazione delle tagliatelle all’ortica con tartufo che ha deliziato i commensali, dando un tocco di originalità al menù confermando che le sagre possono anche divenire prezioso laboratorio progettuale di ricerca e sviluppo.

Stupore anche per Carlo Lucarelli, scrittore e regista emiliano, per Bruno Gambarotta, scrittore giornalista e autore televisivo, che non s’attendevano questo regalo, e per Paolo Polettini, membro del comitato organizzatore e autentico maestro di sala.

Per informazioni:
Ufficio Comunicazione e Stampa Tel. 328 2161010




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *