Festa della Regione Lombardia 29 maggio 2014


Regione LombardiaLa Lega Nord nel 2011 aveva barattato l’istituzione della Festa del 17 marzo, festa dell’Unità italiana e della bandiera, con la concessione, anche alla Regione Lombardia, di una giornata di festa regionale. Non si è perso tempo e già nel 2013, la Regione Lombardia ha stabilito di far festa il 29 maggio.

Il 29 maggio del 1176 i Comuni di Como, Pavia, Lodi con altri minori si erano alleati con l’imperatore Federico Barbarossa contro la Lega Lombarda dei comuni capitanata dall’odiata Milano.

Siam di fronte ad una festa che divide; da una parte, a fianco di Federico Barbarossa stava tutto il territorio di quel che sarà il Ducato di Milano, Milano esclusa , dall’altra i vincitori della Lega dei Comuni. Chi stava col Barbarossa e ha perso cosa festeggia?

L’associazione Varese per l’Italia 26 maggio 1859 con Faro tricolore di Desenzano del Garda han quindi pensato di rispettare la data del 29 maggio ma di celebrare ben altro evento, unitario.

In accordo con l’associazione Faro Tricolore di Desenzano del Garda, Varese per l’Italia ha pensato di radunare per la festa lombarda il maggior numero di associazioni risorgimentali a Curtatone e Montanara, periferia di Mantova, terra lombarda, dove il 29 maggio 1848 qualche migliaio di volontari in gran parte studenti universitari toscani e napoletani fermarono per un giorno intero l’avanzata dell’esercito austriaco dell’indimenticabile Radetzky, colui che fece impiccare in un solo anno piu’ di mille patrioti, preti cattolici compresi. I napoletani hanno mandato a Montanara uno scritto che verrà letto durante la cerimonia ufficiale e i toscani, pisani e livornesi, senesi e fiorentini saranno presenti con una delegazione.

Lombardi di Varese, Gallarate, Lodi, Como, Brescia e Desenzano del Garda non fanno mancare la loro presenza così come Verona e Bologna. Quel 29 maggio 1848, tra la migliore gioventu’ combattente, c’erano due giganti dell’arte italiana: Carlo Lorenzini, meglio conosciuto come Collodi, l’autore di Pinocchio ed un altro grande della pittura del secolo, Silvestro Lega. I giovani studenti, tutti male equipaggiati ed armati, non addestrati, con truppe di linea in gravissima inferiorità numerica, avevano tenuto testa per un intero giorno ad uno dei più potenti e feroci eserciti , dimostrando tutto il valore della gioventù della nascente nazione italiana e la forza delle idee che la sorreggeva. “…. Io son di quei che intrepidi contesero il passaggio a trentamila austriaci il ventinove maggio “ Per la festa della Regione Lombardia, quella del 29 maggio, a ricordo di una pagina tra le piu’ commoventi ed eroiche di tutto il Risorgimento, della piu’ bella gioventu’ di allora si è scelta quindi Montanara.

Viva la Lombardia, viva Curtatone e Montanara. Viva l’Italia.

Roberto Gervasini
Varese per l’Italia 26 maggio 1859




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *