Rassegna Diamoci un aglio a Mantova


Mantova è una provincia attentissima alla promozione e alla tutela delle proprie eccellenze enogastronomiche, per questo accoglie con piacere le eccellenze agroalimentari di altri territori: parte il 30 agosto 2014 la rassegna “Diamoci un aglio”.
L’aglio bianco polesano dop protagonista di appuntamenti educativi in diverse città italiane. E il viaggio parte da Mantova con la rassegna rassegna per veicolare i concetti di genuinità, qualità, salute, benessere.

Diamoci un aglio MantovaMantova è una provincia ricca di prodotti tipici: l’elenco dei prodotti tipici DOP e IGP comprende tante specialità, dai formaggi Grana Padano e Parmigiano Reggiano, ai vini mantovani, dalla Pera Tipica al Melone Mantovano, patrimonio enogastronomico che il territorio si impegna a tutelare e a promuovere con grande forza.

Per questo, Mantova rappresenta un esempio virtuoso per tutti i territori che si impegnano per promuovere e valorizzare i propri prodotti tipici: non poteva essere che qui quindi la prima tappa del percorso in questo senso avviato dal Consorzio di tutela dell’Aglio Bianco Polesano DOP con l’obiettivo di esporre proprio qui – in una terra così ricca di eccellenze – un prodotto che vale la pena conoscere e che ha tutti i numeri per farsi apprezzare.

Il Polesine e una delle sue specialità agroalimentari sono quindi ospiti della città di Mantova, ma nelle settimane successive a Parma, ad Adria, e in altre città del Veneto, per conoscere ciò che un territorio così vicino ha saputo creare, una realtà fatta di tanti uomini e donne che lavorano duramente per ottenere dall’acqua e dalla terra alcune eccellenze davvero da provare. I prodotti tipici sono patrimonio di un determinato territorio, lo caratterizzano e lo rendono unico: sono buoni e di elevatissima qualità è perché sono frutto di lavoro, fatica, dedizione.
I mantovani hanno l’opportunità di vedere e assaggiare cosa producono di buono i vicini polesani. L’aglio bianco polesano DOP viene presentato a operatori e consumatori a Mantova – Centro Commerciale La Favorita, il 30 e 31 agosto 2014.

Una fotografia della realtà polesana, di un territorio dalla forti tradizioni, dalla capacità di mantenere inalterati nel tempo metodi di produzione e di lavorazione artigianali, a garanzia di una qualità indiscutibile e di una genuinità di altissimo livello. Ma anche un esempio di “buona pratica”, in quanto la valorizzazione dei prodotti tipici – IGP o DOP o comunque a marchio – è un modo per stabilire che la qualità di ciò che consumiamo deve essere al primo posto: i prodotti agroalimentari del Polesine sono tipici – tentori di tutti i requisiti necessari per veicolare il concetto di genuinità, qualità, salute, benessere, grazie a caratteristiche e proprietà di alto livello.

L’Aglio Bianco Polesano DOP si distingue per la sua forma regolare e compatta, il colore bianco lucente, il profumo delicato e l’aroma intenso. A renderlo speciale è il terreno alluvionale ricco di calcio, magnesio, fosforo e potassio, sono le condizioni pedoclimatiche, ma anche il fattore umano, fatto di esperienza tramandata di padre in figlio. Ampiamente documentata la storicità della sua produzione: già nel 1833 in alcuni documenti viene citato l’Aglio Bianco Polesano, il cosiddetto “oro bianco del Polesine” per il suo ruolo da protagonista nel comparto economico della provincia di Rovigo. L’Aglio Bianco Polesano DOP è ingrediente ideale per esaltare il gusto di molti piatti, come zuppe, sughi o stufati, come anche dei più semplici, ma gustosissimi, spaghetti aglio, olio e peperoncino. La manifestazione Diamoci un aglio prevede: degustazioni e poi foto, giochi e quiz per i bambini con la mascotte Bianc’aglio; l’angolo delle favole; l’angolo della creatività, per reinventare la mascotte e a darle il volto preferito; “Il progetto – spiega Massimo Tovo, Presidente de Consorzio di Tutela dell’Aglio Bianco Polesano DOP – si propone un obiettivo ambizioso, di grande valenza insieme culturale, sociale ed economica: promuovere i prodotti polesani fuori dal Polesine, per valorizzare un patrimonio che può essere esportato e che può creare nuove opportunità, grazie alla collaborazione e all’unione delle forze. Oggi non è più possibile fare diversamente: sul mercato globale, dove stanno cercando di imporsi prodotti a basso prezzo ma di scarsissima qualità, è necessario difendere e proteggere i prodotti, la loro qualità e la loro storia.

Segreteria organizzativa
Indalo Comunicazione
T +39 051 0933400 – 051 0933401
F +39 051 6569327
E-mail: organizzazione@indalo.it




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *