Incontri di fotografia al Festivaletteratura 2017 di Mantova


Festivaletteratura Mantova 2017Martedì 25 luglio 2017 è stato ufficializzato il programma completo degli eventi della ventunesima edizione del Festivaletteratura.

Di seguito proponiamo i principali incontri dedicati alla fotografia.

Evento 59

Giulio Piscitelli con Renata Ferri
BRUCIANDO LE FRONTIERE
Giovedì 7 settembre 2017, ore 21.30, Aula magna dell’Università di Mantova
Prezzo: 6 euro

Nel 2010 Giulio Piscitelli decide di seguire le rotte dei migranti e di raccontarli attraverso la sua macchina fotografica. Come ciascuno di loro, paga un passeur per salire sulle imbarcazioni che promettono l’Occidente e attraversa il mare rischiando la vita. Il suo viaggio è proseguito fino ad oggi, muovendosi dalla Tunisia verso Lampedusa o seguendo la via balcanica che tocca le isole di Kos e di Lesbo, passando per le enclave spagnole di Melilla e arrivando fino al più settentrionale approdo di Calais. Nel suo racconto per immagini ci sono soprattutto i volti delle centinaia di persone che si mettono in viaggio, e che ritrovano la loro umanità negli scatti del fotogiornalista napoletano. Incontra l’autore di Harraga Renata Ferri, photoeditor e curatrice di progetti espositivi.

Evento 121

Ferdinando Scianna e Franco Marcoaldi
UOMINI, BESTIE, ANIMALI
Ivano Battiston, fisarmonica
Venerdì 8 settembre 2017, ore 21.30, Teatro Bibiena di Mantova
Prezzo: 10 euro

Il mondo è uno spazio conteso dove uomini e animali si scontrano, talora si ritrovano uniti in un comune sentire, il più delle volte si incrociano indifferenti. Ferdinando Scianna e Franco Marcoaldi hanno spesso rivolto l’obiettivo e la penna al manifestarsi della vita animale accanto a noi. Scianna ha iniziato a quattordici anni, fotografando un cane che si morde la coda, per tornare negli anni a più riprese a documentare la secolare convivenza tra contadini e animali nella campagna siciliana. Marcoaldi ha composto di raccolta in raccolta una sorta di ideale bestiario poetico: cani, gatti e altri animali da giardino fanno capolino tra i versi, sospesi tra realtà, fantasia e meditazione morale. Nel loro incontro a Mantova, i due autori di Di bestie e di animali uniscono le loro riflessioni sulle diverse nature, umane e animali, in un racconto per letture e immagini accompagnato dalla fisarmonica di Ivano Battiston.

Evento 167

Monika Bulaj
DOVE GLI DEI SI PARLANO
Performing reportage
Sabato 9 Settembre 2017, ore 18.30, Teatro Bibiena di Mantova
Prezzo: 10 euro

“Forse questo può fare il fotografo, raccogliere tessere di un mosaico che non sarà mai completo (…), sognando, senza raggiungerla mai, quell’immagine intera del mondo che magari da qualche parte c’è, o forse c’era e s’è perduta, come la lingua di Adamo”. Attraverso un monologo fatto di immagini, suoni e musiche raccolte sul campo, Monika Bulaj ci accompagna nelle ultime oasi d’incontro tra fedi, zone franche assediate dai fanatismi armati, dove si può assistere a rituali arcani come le feste dionisiache dei musulmani del Magreb, il pianto dei morti nei Balcani, i pellegrinaggi nel fango degli Urali. Luoghi dispersi tra Asia centrale e America Latina, tre le Russie e il Medio Oriente, dove gli dei parlano spesso la stessa lingua franca, e dove, dietro ai monoteismi, appare
l’uomo nella sua bellezza e nella sua sacralità inviolabile.

Evento 227

Burhan Ozbilici con Valerio Pellizzari
LA VERITÀ DELLE IMMAGINI
Domenica 10 settembre 2017, ore 17.30, Aula magna dell’Università di Mantova
Prezzo: 6 euro

Con il passare degli anni Burhan Ozbilici, vincitore del World Press Photo 2017 con la foto dell’ambasciatore russo ucciso ad Ankara, ha voluto costruire attorno a sé un castello, una fortezza” ideale. Costruita con indipendenza, scetticismo di fronte al potere, coraggio e speranza. Una protezione in previsione di tempi difficili. Come sono quelli nella Turchia di oggi dove è nato e vive. Si considera simile a un cane da guardia, o meglio a un lupo solitario. Ma senza idee fisse, senza giudicare, impegnato a scattare foto autentiche. Un’impresa temeraria e miracolosa nell’epoca della fotografia digitale, della pirateria di photoshop, e dei telefoni che consumano e schizzano immagini ovunque. Parla con Valerio Pellizzari sulla “verità delle immagini”.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *