Oltre Modo, la pittura di Iva Recchia in mostra a Mantova


L’artista veronese espone dal 20 gennaio 2013 a La Feltrinelli di Corso Umberto I a Mantova.

Domenica 20 gennaio 2013 alle ore 17.00, presso la libreria La Feltrinelli di Corso Umberto I, n. 56 a Mantova, aprirà l’esposizione Oltre Modo della pittrice veronese Iva Recchia.

All’inaugurazione parteciperanno i curatori Fabrizio Migliorati e Paolo Capelletti.

Quadro Iva Recchia CHI  GUARDA CHI

Iva Recchia, CHI GUARDA CHI, olio su tela, cm 120×140, 2011




Iva Recchia nasce a Verona nel 1972. Frequenta il liceo artistico della sua città e l’Accademia di Belle Arti (1990-’92 a Venezia e 1992-’94 a Verona), sezione pittura, con la tesi L’ambiguità in arte, curata dal Prof.Roberto Sanesi. Dopo gli studi collabora, in qualità di assistente, con il pittore Vincenzo Balsamo (1996-2003) e gli scultori Miguel Berrocal (1998) e Sergio Capellini (2001). Oltre ad occuparsi di pittura, dal 2005 insegna al corso libero di disegno presso L’istituto d’arte P. Brenzoni (Sant’Ambrogio di Verona) e in qualità d’assistente all’Accademia di belle Arti Cignaroli di Verona (Pittura e tecniche pittoriche, Prof. Davide Antolini – 2009-2010). Titolare di numerosi premi e riconoscimenti, ha esposto in numerosi musei e gallerie in Italia e all’estero (Roma, Venezia, Milano, New York, Amburgo, San Pietroburgo ecc.).

I quadri di Iva Recchia sono un’esperienza che coinvolge lo sguardo mettendolo alla prova di se stesso e sottopongono l’osservatore a un vedere che è innanzitutto un essere visti.

Così scrivono i due curatori, Migliorati e Capelletti: «Riflettendo su questi lavori si ha l’impressione di sprofondare in una reciprocità continua che fa dell’uscita dal quadro la sua interiorità e dello sfondo la sua possibilità di esistenza proprio perché questo bianco è nulla. Un nulla che resiste alla tentazione di essere un niente, che rimane, cioè, nulla vuoto di forme ma accogliente. Nulla ospitale. Qualcosa si staglia su di una superficie e se ne separa, come per negarla, per abiurare ogni legame famigliare. Ma quel legame da rompere è quel legame che si tiene, che resta e, nonostante le volontà, le forze su di esso impresse, resta per dare vita, continuità».

L’esposizione Oltre Modo rimarrà aperta, presso La Feltrinelli, fino al 31 gennaio 2013, con i seguenti orari: dal lunedì al venerdì, 9-12.30 e 15-19.30; il sabato con orario continuato; la domenica 10-13 e 15-19.30.

Per contatti e informazioni:
web: www.ivarecchia.it

email: p.capelletti@live.it fabriziomigliorati@hotmail.com
tel: Paolo Capelletti 3336602247




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *