Castello In Arte Villimpenta: mostra Un Filo Sottile di Nicla Ferrari 1 giugno – 6 luglio 2014


Nicla Ferrari
UN FILO SOTTILE
Castello di Villimpenta (MN)
1 Giugno – 6 Luglio 2014

mostra Nicla Ferrari Villimpenta (Mantova)


Un filo sottile, è il titolo della mostra personale di Nicla Ferrari che inaugura domenica 1 Giugno 2014 alle ore 18.00 negli spazi recentemente restaurati del Castello Scaligero-Gonzaghesco di Villimpenta (MN) nella quale l’artista reggiana presenta le ultime ricerche ed una selezione di lavori meno recenti rappresentativi del suo percorso creativo.

Negli spazi del Castello di Villimpenta: la Casa del Custode, l’imponente Mastio e gli spazi esterni, saranno esposte una trentina di opere, alcune di grandi dimensioni: oli su tela, tecniche miste ed installazioni, veicoli attraverso i quali Nicla Ferrari si esprime rendendoci partecipi di un’ indagine interiore dalle mille sfaccettature sondate attraverso un unico filo conduttore.

Mani, volti, figure, si fondono in una antologica che esiste grazie ad un’intima relazione tra passato, presente e futuro, un filo sottile che collega universi paralleli. Le mani che per lungo tempo sono state il pretesto perfetto per la narrazione delle situazioni più disparate, sono rappresentate in mostra da alcune opere della serie Le mani parlano. Sono mani aggraziate ed eleganti ma al contempo colme di storia, talvolta sensuali o in qualche caso forti e virili nell’atto dell’autodifesa.

In mostra anche alcuni dipinti riconducibili ai temi ricorrenti dell’intrigo e dell’intreccio che preludono all’impiego delle trame tangibili inserite poi, in alcune opere. Così come il colore cola liberamente in Intrigo, qualche volta un brano di tessuto sgorga dal dipinto per formare una cascata (La vérité esposto nel 2013 a Becherel, Francia, nella mostra Jean Cocteau et les mots) o in altri lavori il tessuto recuperato da antichi corredi di famiglia accoglie sulle sue trame il disegno o la pittura al olio (Intreccio rosso) per dare vita ad una serie di opere raccolte in parte nel libro d’artista Diario intimo realizzato in collaborazione con Mauro Carrera e pubblicato nel giugno 2013 in occasione dell’omonima mostra.

Gli spunti sono sempre tratti dal vissuto dell’artista – le sue stesse mani dipinte, i volti dei figli e i volti di conoscenti (che danno vita alla serie delle Crisalidi), gli elementi della natura tratti dal vissuto e dal quotidiano, sono oggi pretesto per una ricerca che tende a soluzioni sempre più libere nelle quali la materia a volte si raggruma o scorre libera. Le teste in particolare sono attualmente oggetto dell’attenzione dell’artista. “Sono teste da cui ella fa scaturire un magma ribollente di colori e di immagini, si direbbe che la sede del cervello sia identificata qui come un cratere attraverso il quale trova sfogo una interiorità generatrice di visioni” ( Ivan Cantoni). Con la mostra Un filo sottile, prendono il via le attività di Castello in Arte voluta fortemente da Monia Cagnata e dall’assessorato alla cultura che ne coordinerà gli eventi.

La mostra è promossa dal Comune di Villimpenta – Assessorato alla Cultura e Ambiente, patrocinata dalla Provincia di Mantova e in collegamento con il Sistema Museale Mantovano, Regge dei Gonzaga, Sistema Po Matilde, Sistema Bibliotecario Grande Mantova e Ecomuseo.

La mostra sarà visitabile dal 1 giugno al 6 Luglio 2014 con i seguenti orari:
Sabato 16.00-19.00 / Domenica 10.00-13.00

Aperture straordinarie per la Festa del Risotto di Villimpenta.
6 – 7 – 8 Giugno 19.30-23.00
13-14-15 Giugno 19.30-23.00
20-21-22 Giugno 19.30-23.00

Ascensore per disabili.

Ingresso libero.

Biografia
Nicla Ferrari nasce a Cavriago (RE), dove tuttora vive e lavora. Si diploma disegnatrice stilista all’Istituto G. B. Sidoli di Reggio Emilia e svolge successivamente la professione di stilista, collaborando con varie case di moda. Nel 2000 intraprende un percorso che la vede sempre più impegnata nell’attività artistica. Dal 2006 collabora con il Circolo degli Artisti di Reggio Emilia e tiene corsi di disegno e pittura ad olio. Nel 2013 ha pubblicato il libro d’artista Diario intimo. Sempre nel 2013 ha partecipato alla mostra Jean Cocteau et les mots presso il Centre du Livre et du Tourisme a Bécherel, France. Privilegia la pittura ad olio ma realizza anche installazioni. Ha esposto in numerose mostre personali e collettive in Italia e all’estero. Sue opere sono custodite presso collezioni pubbliche e private.

Il Castello di Villimpenta
Il castello, che pare esistesse già nel 1047, venne ristrutturato ed ampliato nel XIV secolo ad opera degli Scaligeri, i quali contribuirono a renderlo parte integrante di quelle fortificazioni edificate in gran numero lungo il confine tra le terre venete e quelle mantovane. L’impianto è costituito da un gito di mura munito di torrioni, impostato su un perimetro dalla forma allungata di pentagono irregolare con un’area libera all’interno. Usato nelle discordie di confine il castello cambiò più volte giurisdizione tra Mantova e Verona. Nell’anno 2003 viene acquistato dal comune di Villimpenta che nell’anno successivo da avvio alle opere di restauro delle torri e delle mura. I lavori si concludono nel corso del 2013.

Sponsor della Manifestazione: F.lli Giovanardi Snc, Banca Mediolanum, Al.Ba. Futurenergy, RGB Bamboo Srl, Bissoli Srl Grazie Comune di Villimpenta Assessorato alla Cultura




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *