Cosa nutre l’Uomo. Mostra a Mantova dal 9 al 31 maggio 2015


Mostra Cosa nutre l'uomo 2015 MantovaNell’ambito delle iniziative culturali programmate in occasione di EXPO 2015, il Museo diocesano Francesco Gonzaga presenta, dal 9 al 31 maggio 2015, la mostra collettiva “Cosa nutre l’Uomo”, un percorso espositivo d’arte contemporanea in cui il tema del nutrimento, anche nella sua dimensione metaforica, è oggetto dell’elaborazione creativa di 24 esponenti del panorama artistico contemporaneo internazionale.

Il Cardinale Angelo Scola, Arcivescovo di Milano, ha offerto la sua riflessione sul tema di Expo 2015 “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, ponendo l’accento sull’opportunità di fare dell’EXPO il laboratorio di un nuovo umanesimo.

Il Museo diocesano Francesco Gonzaga raccoglie tale stimolo e presenta un evento espositivo in cui l’arte contemporanea si fa veicolo e stimolo per una riflessione trasversale sul tema del cibo, portatore di un vasto patrimonio di cultura, tradizione, identità e memoria, che da sempre è oggetto di rappresentazione artistica ed espressione simbolica.

“Insieme con la rassegna iconografica Gonzaga. I volti della storia, in occasione di EXPO 2015 il Museo diocesano di Mantova, intitolato a Francesco Gonzaga, presenta anche una mostra in stretta correlazione con Nutrire il pianeta, il tema della grande esposizione milanese che per questo le ha concesso il suo patrocinio. Curata da Francesca Bianucci e Chiara Cinelli, COSA NUTRE L’UOMO offre un percorso espositivo d’arte contemporanea internazionale, in cui illustri maestri e giovani talenti elaborano il tema del nutrimento attraverso tutte le risorse della creatività”. (Dal testo in catalogo di Monsignor Roberto Brunelli, Direttore del Museo diocesano Francesco Gonzaga)

La mostra “Cosa nutre l’Uomo” si propone come un percorso plurale, attraverso le opere di 24 esponenti del panorama artistico contemporaneo, diversi per formazione e sensibilità, che si incontrano su un comune terreno di confronto, stimolando una molteplicità di chiavi di lettura intorno al tema proposto.

Un dialogo fra poetiche eterogenee che si interrogano su “Cosa nutre l’Uomo”, attraverso una varietà di forme d’arte – pittura, scultura, fotografia, collage, grafica, arte frattale, poesia visuale – e al cui interno si rintracciano stili e tecniche espressive differenti.

“La contaminazione artistica crea processi di conoscenza inediti e, come tale, è lo strumento forse più idoneo per gettare uno sguardo nuovo su una tematica così sfaccettata come il cibo, che, grazie al linguaggio artistico, diventa tramite per una riflessione più ampia sulla condizione umana contemporanea”. (Dal testo in catalogo di Francesca Bianucci e Chiara Cinelli)

GLI ARTISTI
Enzo Bianco, Aline Browarny, LeoNilde Carabba, Claudio Caserta, Maria Luisa Casertano, Gian Paolo Dulbecco, Hélène Foata, Daniela Giovannetti, Rose Kretzschmar, Carlo La Licata, Fausto Lubelli, Nives Marcassoli, Stelio Maria Martini, Roberta Mattioli, Martine Metzing-Peyre, Beniamino Piantoni, Carlo Previtali, Daniela Rancati, Monica Rossetti, Dieter Rübsaamen, Jeannette Rütsche-Sperya, Carmelo Sessa, Fabrizio Tedeschi, Amedeo Ternullo.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *