Nascita Comitato Terra Nostra – Italiani con Giorgia Meloni a Mantova


Dopo che lo scorso 4 novembre 2015, a Roma, Giorgia Meloni, insieme ad Alberto Giorgetti, Walter Rizzetto, Giuseppe Cossiga, Leopoldo Facciotti e Diego Petrucci, davano vita al movimento “Terra Nostra – Italiani con Giorgia Meloni”, con l’intento di costruire una realtà più grande – atto a far emergere una “destra diffusa” – capace di difendere gli italiani e creare un’alternativa al Governo Renzi, anche a Mantova nasce il Comitato “Terra Nostra – Italiani con Giorgia Meloni”. A darne notizia è l’Avv. Salvatore Scalia, referente per la Provincia di Mantova, e già dirigente nazionale del movimento giovanile di Alleanza Nazionale e del Popolo della Libertà.

Avvocato Salvatore Scalia Mantova

Avv. Salvatore Scalia

Il Comitato Terra Nostra – afferma Scalia – nasce dall’iniziativa di uomini e donne attivi nella politica, nell’imprenditoria e nella società che, partendo dalla positiva esperienza di Fratelli d’Italia-Alleanza Nazionale, lanciano la sfida della creazione di un contenitore più ampio nel quale accogliere quanti provengano da altre esperienze e movimenti, compresi coloro che in questi anni hanno animato liste e associazioni civiche o si siano semplicemente disimpegnati a causa del deterioramento della rappresentanza politica e istituzionale.

Inoltre, aggiunge Scalia, seppur il Comitato Mantovano sia appena nato si pone degli obiettivi ambiziosi. S’intende dare forma ad un movimento capace di aggregare le esperienze migliori, che più generosamente e autenticamente siano disponibili ad interpretare l’impegno civile come atto di amore e generosità nei confronti della propria comunità, mettendo insieme le facce pulite della politica con le facce di coloro che sono stanchi di stare a guardare, anteponendo l’interesse generale davanti a qualsiasi interesse di parte.

Altresì, continua Scalia, a Mantova, l’obiettivo nell’immediato sarà quello di offrire a Giorgia Meloni, unico vero capo del centrodestra, un patrimonio di competenze ed un ventaglio di proposte finora non completamente incluse nel movimento che ha fondato e di cui è tuttora guida. Vi sarà un impegno costante a costruire un’alternativa più forte e credibile al governo della sinistra e di Matteo Renzi. Nondimeno, soprattutto a seguito delle elezioni amministrative dello scorso giugno, il Movimento “Terra Nostra” di Mantova si impegnerà nella riaggregazione della cosiddetta “destra diffusa”, oggi dispersa tra mille rivoli, così da arricchire la cornice culturale di riferimento, allargando l’orizzonte a tutta la famiglia del centrodestra, con particolare attenzione alla tradizione liberale, cattolico-popolare, sociale, identitaria e conservatrice. Un arricchimento che va di pari passo con il coinvolgimento e la ricomposizione della “base sociale” di riferimento, oggi priva di riferimenti credibili: il mondo della piccola e media impresa, gli artigiani, gli agricoltori, i commercianti, i professionisti, gli impiegati dello Stato e delle amministrazioni pubbliche che (a partire da quanti vestono una divisa) vogliono restituire dignità alle Istituzioni e a quanti le servono con onestà e dedizione, le famiglie e i cittadini in genere che vogliono vivere il presente in maniera piena e responsabile attraverso la ricerca del bene comune, la partecipazione alla gestione e alla vita delle proprie comunità, e l’impegno sociale.

“Terra Nostra” a Mantova – conclude Scalia – sarà un laboratorio di idee, una fucina, un contenitore che serve a coinvolgere persone con idee parallele ma che assieme possono contribuire allo sviluppo di ulteriori pensieri che, ad oggi, difficilmente sono stati resi possibili. Il solco di una idea, e non di un ideale, entro la quale si riesca, attraverso l’uso di strumenti fruibili e democratici, a far partecipare la più ampia parte di cittadini, eletti, interessati ed appassionati che con le loro proposte e le loro volontà politiche renderanno possibile un percorso costituente. Peraltro, non appena costituito, il comitato a Mantova ha avuto innumerevoli adesioni, quindi non resta che impegnarsi e avere quel pizzico di coraggio nell’affrontare quelle tematiche che oggi giorno, per la provincia di Mantova, sono di fondamentale importanza. Tutto questo potrà realizzarsi avendo la consapevolezza di andare oltre, spingendo più in là il confine. Infine, essendo il percorso di “Terra Nostra” parallelo, seppur separato, a quello di Fratelli d’Italia si è già fissato un appuntamento a Mantova con l’Avv. Andrea Delmastro delle Vedove, componente dell’esecutivo nazionale di Fratelli d’Italia, nel quale ci si confronterà su tematiche riguardanti il territorio mantovano. Allo stesso Delmastro, inoltre, verrà richiesto di farsi portavoce, in seno all’Esecutivo nazionale di Fratelli d’Italia, di una serie di richieste provenienti dal territorio mantovano.

L’Avvocato Andrea Delmastro, dalla sua, si è già preso l’impegno personale, con l’amico di lungo corso Salvatore Scalia, di valutare l’opportunità di predisporre – sin da subito – delle interrogazioni, interpellanze, mozioni, risoluzioni e/o ordini del giorno da presentare – come gruppo parlamentare – alla Camera dei Deputati, ciò al fine di mettere al centro dell’agenda politica le tematiche provenienti da Mantova.

Per chiunque volesse aderire e contribuire alla crescita e realizzazione di questo progetto con idee e partecipazione può contattarci scrivendo a terranostra.mantova@gmail.com o chiamando al 392.3843924.

Avv. Salvatore Scalia
Referente provinciale di Mantova
di “Terra Nostra – Italiani con Giorgia Meloni”
Per info 392.3843924




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *