Andrea Scanzi – Gaber se fosse Gaber a Pegognaga 25/10/2013


Venerdì 25 ottobre 2013 – h. 20.45 – Teatro TENDA Anselmi di Pegognaga (MN) GABER SE FOSSE GABER
A Pegognaga si celebra il signor G con la lezione-spettacolo di ANDREA SCANZI prodotta dalla Fondazione Giorgio Gaber.

Andrea Scanzi Gaber se fosse Gaber


Per tutti gli “orfani” di Giorgio Gaber, e per coloro che non l’hanno mai conosciuto, il giornalista e scrittore Andrea Scanzi ha creato una lezione-spettacolo, Gaber se fosse Gaber, che arriva al Teatro TENDA Anselmi di Pegognaga (MN) venerdì 25 ottobre 2013 (ore 20.45) per la rassegna di prosa promossa dal Comune di Pegognaga e Fondazione Aida, nell’anno del decimo anniversario della morte del Signor G (1 gennaio 2003).

Parlando col radiomicrofono e lasciando ampio spazio a video e fotografie, spesso inedite, Scanzi esordisce con «Io mi chiamo G» e una sedia vuota, segno elementare e lancinante di un’assenza. Sulla scena inizia così a prendere voce il percorso artistico del Signor G, dagli anni Sessanta quando Mina lo invitò a fare con lei una tournée e lo portò dalla tv in teatro da cui non se ne sarebbe più andato, per passare all’indignazione/disillusione nella Milano di Tangentopoli, fino all’invito ad un nuovo possibile umanesimo.

Dalla vasta produzione dello straordinario artista Scanzi sceglie quindi di soffermarsi maggiormente sulla stagione del Teatro-Canzone, che ha caratterizzato gli ultimi tre decenni della sua carriera e da cui trae ad esempio “Quando è moda è moda”, “Qualcuno era comunista”, “Io se fossi Dio”, analizzando, quasi a “lezione teatrale” le cifre dell’intellettuale italiano.

La presenza scenica, la mimica, la lucidità profetica, il gusto anarcoide per la provocazione e il coraggio (a volte brutale) di “buttare lì qualcosa”, l’avere anticipato così drammaticamente i tempi, fanno del pensiero di Gaber-Luporini, oggi più che mai, un attualissimo riferimento per personaggi della politica, dello spettacolo, della cultura, del nostro sociale quotidiano.

Biografia: Andrea Scanzi (Arezzo 1974) è giornalista e scrittore. A lungo a La Stampa, è ora firma eclettica del Fatto Quotidiano e MicroMega. Ha pubblicato per Giunti e Mondadori, prima di approdare a Feltrinelli. Volto televisivo, soprattutto su La7. Gaber se fosse Gaber è prodotto dalla Fondazione Giorgio Gaber e da lui scritto e interpretato.

INFORMAZIONI BIGLIETTI: 18 euro (intero), 16 euro (ridotto)

Teatro TENDA Anselmi
Via Enrico Berlinguer, 89 – Pegognaga (Mn)
tel. 0376/5546223
info@teatroanselmi.it
www.teatroanselmi.it

Informazioni per la stampa:
Fondazione Aida // Ufficio Stampa – Monica Fattorelli Tel. 045/8001471-045/595284 – stampa@f-aida.it www.fondazioneaida.it




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *