Natalino Balasso Velodimaya al Teatro di Marmirolo 18/10/2014


Natalino Balasso: anteprima nazionale a Marmirolo (MN) di Velodimaya, nuovo monologo comico

Natalino Balasso

Natalino Balasso

Velodimaya, il nuovo monologo comico scritto e interpretato da Natalino Balasso, sarà presentato il 18 ottobre 2014 alle ore 21,00 in anteprima nazionale al Teatro Comunale di Marmirolo (Mantova).

Lo spettacolo, una riflessione sul pensiero contemporaneo, inaugura la nuova stagione di prosa organizzata da Fondazione Aida in collaborazione con l’Assessorato alla Cultura del Comune di Marmirolo.

In Velodimaya Balasso, che non è solito parlare di contemporaneità, parte da una semplice riflessione: non è difficile notare che ultimamente le società occidentali sono tornate a disparità preottocentesche. Il mito della ricchezza, l’ambizione al matrimonio, l’assenza di orizzonti preconfezionati nella testa dei giovani, l’idea del privilegio come effetto fisiologico della gestione del bene pubblico, sono effetti molto presenti, ma che sembravano allontanarsi dalle società evolute. E non solo la sfera occidentale, anche il resto del mondo sembra vivere un’involuzione, il fatto ad esempio che le società che hanno scelto l’islamismo si rivolgano alle forme più rigide di questo pensiero del mondo, sta a significare che l’insicurezza per il futuro porta inevitabilmente al trionfo della superstizione.

“Come possiamo raccontarci tutto questo senza cedere allo sconforto? – si chiede Balasso – Solo il teatro può farlo, attraverso la commedia, attraverso l’arte della risata”.

Velodimaya è una specie di mappa del pensiero contemporaneo dove navigare, attraverso il racconto dei desideri e delle paure dei nostri attuali compagni d’avventura, in questo lembo di terra. A questo punto il personaggio protagonista del monologo è costretto a indagare, come fosse il detective di un film giallo, ci sono solo prove indiziarie, il quadro non è chiaro. Visti da lontano, in questo nostro affannarci, anche nel nostro inciampare, facciamo ridere.

Lo stesso Balasso afferma “ho sempre trovato stucchevole la rappresentazione che i comici fanno della contemporaneità, con battutine sui politici o sul gossip giornalaro. Ho pensato però che ci fosse, perché c’è sempre stato in teatro, un modo migliore per rappresentare le nostre paure e i nostri desideri di oggi. Su questo modo migliore ho voluto indagare per scrivere un monologo che avesse senso recitare in teatro. Nel quale si ridesse, perché non appartengo a quel razzismo del pensiero che ritiene il comico inferiore al drammatico. Ma un monologo nel quale il ridere fosse una conseguenza quasi necessaria del racconto e non una finalità”.

Velodimaya parte da due discorsi pubblici: il primo è il discorso che Colin Powell fece nella sede dell’Onu quando dichiarò che c’erano le prove delle armi chimiche in Iraq. Il secondo è il discorso che il presidente dell’Uruguay Pepe Mujica ha pronunciato anni dopo, in occasione di un simposio mondiale sull’ambiente e sullo sviluppo sostenibile. Mi sono sembrati due pezzi di teatro che raccontano di noi. Ci troviamo in un giallo in cui dobbiamo improvvisarci detective per indagare con pochissime prove a disposizione. C’è qualcosa di peggiore delle menzogne: sono le false verità che ci costruiamo ogni giorno.

La stagione è organizzata con il supporto di Coop Consumatori Nordest, Apindustria, Gruppo Tea, Cir Food e Euro e Promos Group.

Prezzo biglietti dai 12 ai 16 euro.

Info:
Fondazione Aida // tel: 045/8001471 – 045/595284 – fondazione@f-aida.it www.fondazioneaida.it.
Teatro Comunale di Marmirolo (Piazza Roma, 6) tel 0376/466476 – info@teatromarmirolo.it




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *