Quando la storia si faceva in bianco e nero, Museo Civico di Asola 20/06/2015


Quando la storia si faceva in bianco e nero
L’arte cinematografica, poetica e musicale tra le due Guerre
Sabato 20 giugno 2015
Museo Civico “G.Bellini” Asola (Mantova)

Quando la storia si faceva in bianco e nero Asola (MN)Quando la storia si faceva in bianco e nero” riporta lo spettatore agli anni dell’arte dadaista, quando i registi giocavano con la macchina da presa e gli scrittori giocavano con le parole.

Immagini libere dall’obbligo di produrre un senso e di raccontare una storia, parole completamente svincolate dalla prosa; senza regole da rispettare, ci si stacca da ogni contesto narrativo verso esternazioni visionarie.

In questo viaggio nell’Arte delle Avanguardie il Museo diventa la scenografia perfetta per riflettere su un tempo che passa ma che in alcuni casi si ferma come negli oggetti di una collezione.

Per la regia di Luca Bonaffini con l’attrice Alice Ronzani e il musicista Emiliano Paterlini lo spettacolo di sabato 20 giugno 2015, realizzato in collaborazione con l’Ass.ne Amici di Palazzo Te delegazione dell’Asolano sarà a ingresso gratuito e avrà inizio alle ore 20.45 per un gruppo di massimo 25 persone e sarà ripetuto alle 21.30 e alle 22.15.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *