Teatro Nuovo Mario Monicelli Ostiglia: stagione teatrale 2016/2017


Programma stagione teatrale 2016/17 al Teatro Nuovo “Mario Monicelli” di Ostiglia (MN)

Teatro Nuovo Mario Monicelli Ostiglia MN 2016 2017La stagione teatrale 2016/2017 al Teatro Nuovo di Ostiglia prende il via venerdì 4 novembre 2016 e termina venerdì 17 marzo 2017.

Il cartellone prevede cinque appuntamenti e grandi nomi come Sabina Guzzanti, Max Giusti, Alessandro Bergonzoni, Ettore Bassi, Edy Angelillo, Eleonora Ivone, Giorgio Borghetti, Maurizio Micheli, Benedicta Boccoli, Barbara Terrinoni, Nini Salerno.

Spettacoli in programma al Teatro di Ostiglia 2016/2017

Venerdì 4 novembre 2016 ore 21.00
Produzione Secol Superbo e Sciocco srl
COME NE VENIMMO FUORI. (PROIEZIONI DAL FUTURO)
di e con Sabrina Guzzanti.
Regia Giorgio Gallione.

Ci troviamo nel futuro. Un futuro finalmente armonico e civile, dove il denaro è tornato ad essere semplicemente un mezzo. Una donna, SabnaQƒ2, sale sul palco tremolante, emozionata per l’incarico che le è stato affidato. Tocca a lei quest’anno pronunciare il discorso celebrativo sulla fine del periodo storico più buio che l’umanità abbia mai fronteggiato: il periodo che va dal 1990 al 2041, noto a tuti come “il secolo di merda”. Le celebrazioni si svolgono ogni anno perché non si perda la memoria di quanto accadde in quegli anni terribili e si scongiuri il pericolo che la storia possa ripetersi. Per confutare questa spiegazione sbrigativa, SabnaQƒ2 ha invece preparato una ricerca accurata: ha esaminato la televisione dell’epoca, i suoi leader, le convinzioni economiche e politiche, i passaggi storici nodali per restituirci una imperdibile conferenza spettacolo sull’attualità politica e sociale, anche attraverso l’interpretazione di una galleria di personaggi contemporanei, consentendo agli spettatori di farsi belle risate, salutari e liberatorie!

Sabato 17 dicembre 2016 ore 21.00
Produzione AB Management
PEZZI DA 90
di e con Max Giusti, con Marco Terenzi, Giuliano Rinaldi e la Super Max Band.
Regia Marco Terenzi.

In scena si avvicenderanno una miriade di personaggi che appariranno sia in video che live. Gli spettatori si ritroveranno protagonisti e Max si ritroverà tra gli spettatori in un turbinio di ritmo, sorprese e risate che lasceranno il pubblico a bocca aperta. Uno spettacolo pieno di Pezzi da 90, che altri non sono se non i personaggi che Max interpreta per prendere in giro tutta l’assurda realtà che ci circonda: da Terence Hill a Francesco De Gregori, da Ligabue a Vasco Rossi e Bono Vox. Ma la nostra vita non è fatta solo di Pezzi da 90. Faranno infatti capolino sul palco, variopinti e multietnici, gli unici che sono riusciti a trovare lavoro in Italia: un egiziano con l’ortofrutta e un prete africano di provincia. Non mancheranno naturalmente gli amici di sempre, sempre amati dal pubblico e attuali più che mai: Lotito con la sua Lazio, Al Bano tornato a Sanremo e Cristiano Malgioglio, sosia del Presidente Mattarella.

Venerdì 20 gennaio 2017 ore 21.00
Produzione Allibito srl
NESSI
di e con Alessandro Bergonzoni.
Regia Alessandro Bergonzoni e Riccardo Rodolf

Nessi, ovvero connessioni, ma anche fili tesi e tirati, trame e reti, tessute e intrecciate per collegarsi con il resto del pianeta. O meglio dell’universo. Nucleo vivo e pulsante del nuovo spettacolo dell’artista bolognese è la necessità assoluta e contemporanea di vivere collegati con altre vite, altri orizzonti, altre esperienze non necessariamente e solamente umane che ci possono così permettere percorsi oltre l’io finito per espandersi verso un “noi” veramente universale. Bergonzoni si trova quindi in un’assoluta solitudine drammaturgica, al centro di una cosmogonia comica circondato da una scenografia “prematura”, da lui concepita, alle prese con un testo che a volte potrebbe anche essere, e questa è una vera e propria novità, una candida e poetica confessione esistenziale. Ma sicuramente i “Nessi” bergonzoniani, e la loro conseguente messa in scena, ci mostreranno quel personalissimo disvelamento, di fatto la vera cifra stilistica di questo artista, che porta molte volte, anche grazie ad una risata, dallo stupore alla rivelazione.

Sabato 28 gennaio 2017 ore 21.00
Produzione Pragma srl
L’AMORE MIGLIORA LA VITA
di Angelo Longoni, con Ettore Bassi, Edy Angelillo, Eleonora Ivone, Giorgio Borghetti.
Regia Angelo Longoni.

Che l’amore migliori la vita può sembrare un’ovvietà, un’affermazione talmente scontata da sembrare inutile. In realtà la nostra esistenza è invasa da altri sentimenti sempre più predominanti e che fanno parte del corredo del nostro vivere sociale: la rabbia e la paura. Siamo talmente concentrati sul nostro malessere da dimenticarci ciò che di bello potremmo avere se solo fossimo meno ottusi. L’ottusità è la caratteristica di tutti coloro che, pensando solo nei termini del proprio ambiente ristretto, attribuiscono alle proprie idee un significato universale. Così non ci accorgiamo della ristrettezza mentale che accorcia il nostro campo visivo e che ci rende mediocri, condannandoci alla pratica costante dell’ipocrisia. Una commedia divertente e scorretta sulla necessità di comprendere se stessi e le persone che ci sono vicine e che più amiamo. “L’amore migliora la vita” è un richiamo alla comprensione di quest’assioma tanto ovvio quanto difficile da interiorizzare.

Venerdì 17 marzo 2017 ore 21.00
Produzione Enzo Sanny
IL PIÙ BRUTTO WEEK END DELLA NOSTRA VITA
di Norm Foster, con Maurizio Micheli, Benedicta Boccoli, Barbara Terrinoni e la partecipazione di Nini Salerno.
Regia Maurizio Micheli.

Si usa dire che l’amore è alla base di tutto, è il sentimento che muove le cose del mondo e la vita degli esseri umani, ma, ahimé, accanto all’amore si collocano in ottima posizione altri sentimenti parecchio diffusi e molto popolari: l’antipatia, la mancanza di stima, l’indifferenza e il disprezzo verso il prossimo, fino ad arrivare all’odio più totale e feroce. I quattro protagonisti di “Il più brutto week-end della nostra vita” non si vogliono bene, non si stimano anzi si detestano e nutrono, ognuno nei confronti degli altri, una forma di intolleranza e di insofferenza a stento trattenute. Credono di innamorarsi ma non si innamorano, credono di divertirsi ma si annoiano, provano a cambiar vita ma non ci riescono. Malgrado e forse grazie a tutto questo “Il più brutto week-end della nostra vita” è una commedia comicissima perché, non dimentichiamolo, l’amore può far sognare con i suoi chiari di luna, le stelle d’argento, le passeggiate mano nella mano, l’odio invece, quando non provoca tragedie irreparabili, può fare anche molto ridere.

Abbonamenti e biglietti

La vendita dei biglietti per tutti i singoli spettacoli inizia il 2 novembre dalle ore 16 alle 20, fino a esaurimento posti. Orari vendita biglietti: martedì dalle 9.30 alle 12.30 e sabato dalle 9.30 alle 12.30, oppure la sera stessa dell’evento a partire dalle ore 20.00.
Prevendite presso Ufficio Cultura, primo piano, Piazza Cornelio, 2 – Ostiglia (MN). Info; cell 320.4314782

– Abbonamento platea 5 spettacoli: 120 euro
– Abbonamento galleria 5 spettacoli: 110 euro
– Biglietto platea singolo spettacolo: 27 euro
– Biglietto galleria singolo spettacolo: 24 euro

Dal 10 al 22 ottobre è possibile rinnovare i vecchi abbonamenti, mentre dal 24 al 29 ottobre 2016 si possono sottiscrivere i nuovi abbonamenti. Orari: lunedì, martedì, giovedì e sabato dalle ore 9.30 alle 12.30 e mercoledì dalle ore 16.00 alle 20.00.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *