Tomas Locatelli: Lecce? No grazie, la mia sfida è qui


«Sarebbe troppo facile ora mollare tutto e tornarsene in serie A. Io ho accettato una sfida, non so se sarà vincente ma c’è e la porto avanti». E’ questa la risposta che Tomas Locatelli invia a Lecce, dove il club del presidente Semeraro lo vorrebbe per colmare le lacune della squadra di mister Beretta sulla trequarti.  Il fantasista non usa giri di parole per annunciare la sua intenzione di restare a Mantova e di provare a riconquistare la massima serie con la maglia biancorossa. Il tutto a meno che il presidente Lori decida in futuro in maniera diversa: «Il presidente mi sembra abbia già detto che Locatelli non si tocca – spiega il trequartista -. Per me siamo già a posto così: io me ne andrò da Mantova soltanto quando lo vorrà Lori. Finché a lui starò bene, sarò qui per provare a vincere la sfida accettata in estate. Non mollo le cose a metà, tantomeno in un momento non felicissimo».  Il tutto avviene nel piazzale antistante gli spogliatoi di Riccione, dove alcuni ultrà aspettano per un po’ invano l’uscita di Godeas e dove chiedono a Corona (richiesto dal Perugia ma tenuto d’occhio anche da altri club) di restare in biancorosso. Il mercato passa anche attraverso questi segnali. Come quello di Venitucci che saluta confermando col sorriso che a breve cambierà aria (l’Acm lo vuole trattenere fino alla gara col Piacenza) per provare a giocare con maggiore continuità nell’Avellino.  Un altro biancorosso che portrebbe partire è Cristante , prima proposto al Treviso nell’affare (sfumato?) Scurto e quindi pare entrato nel mirino del Padova. Tutta da verificare è poi la posizione di Franchini , che è in scadenza di contratto (come Cristante) e quindi libero di firmare con qualsiasi club per la prossima stagione. Per altri motivi (leggi rendimento non eccezionale e difficile rapporto con la piazza) sarà da verificare anche la posizione di Godeas , per il quale alla finestra c’è sempre la Triestina.  Richieste arrivano per i baby biancorossi finora praticamente mai utilizzati: Jidayi piace al Foligno (Prima divisione), che vorrebbe anche Mondini (in comproprietà fra Cesena e Mantova come il difensore), mentre Creati è un obiettivo del Melfi (Seconda divisione).  Da Reggio Calabria arriva poi la voce (non confermata) dell’interessamento ad Handanovic . E a stretto giro di posta torna fuori la proposta del mediano Tognozzi come parziale contropartita.  Ma sul fronte arrivi, almeno ufficialmente, per ora è tutto fermo. Servono un centrale difensivo, un centrocampista e forse un attaccante.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *