Billy Costacurta: Col Piacenza Non Sarà Facile


La conferenza stampa del mister del Mantova Alessandro Costacura tenutasi ieri pomeriggio.

– Mister, sciolti i dubbi sulla formazione?

Direi di sì, abbiamo qualche problema sulla destra bassa, però ho Cristante e Balestri che mi danno la possibilità di colmare le assenze di Salviato e Sacchetti.

– Ha optato per il centrocampo a due o quello a tre?

Domani giocheremo con il centrocampo a due, è una partita che dobbiamo vincere e per questo quindi dobbiamo affacciarci in avanti, quindi due centcampisti centrali, Tarana, Caridi, Locatelli e Corona.

– Ha già scelto i due centrali?

Sì, saranno Spinale e Grauso.

– Si riprende dopo venti giorni di pausa. Che Mantova si aspetta alla ripresa?

Dovevamo soprattutto cercare di lavorare sull’aspetto della concentrazione; ho sempre pensato che questa squadra riesce a correre bene, a far vedere cose buone ma non con la costanza necessaria per vincere le partite e spero che i giorni in Romagna e in città siano serviti a evitare in futuro i black out delle precedenti partite. Domani affrontamo una squadra che a mio parere è molto in salute, penso che il mio amico Pioli stia facendo un ottimo lavoro con una squadra di giovani, che domani ci aggredirà, non ci farà respirare e per vincere servirà una prova di personalità, con pochi fronzoli.

– Nelle precedenti partite la squadra è partita bene, salvo poi subìre gol nell’ultimo quarto d’ora. Si può correggere questo limite?

Io ho rivisto le partite e non ho notato un calo atletico della squadra, anche perché quando abbiamo preso gol spesso siamo riusciti anche a creare occasioni; io non vedo queste lacune concentrate nell’ultimo quarto d’ora, le vedo in vari momenti delle partite. Mancanze di attenzione, non di natura atletica e non dettate dalla stanchezza.

– Godeas come ha preso la sua decisione di far giocare Corona?

Benissimo, in questo momento sto premiando Giorgio Corona che ha fatto bene a Empoli e nelle precedenti partite. In questo momento sono in grossa difficoltà a lasciar fuori Denis, se continua così penso sarà una delle ultime volte che lo lascerò in panchina.

– Il suo obiettivo è quello di far coesistere Godeas e Corona?

Davanti abbiamo giocatori molto forti, che difficilmente si trovano in serie B. La prima cosa che mi interessa è l’equilibrio della squadra; siccome abbiamo problemi nella fase difensiva, in questo momento non posso permettermi uno squilibrio in avanti. Quando mi accorgerò che la fase difensiva non dà più preoccupazioni allora la coesistenza di attaccanti forti non sarà un problema.

– Anche con Locatelli in campo?

Io penso che si possibile anche con Locatelli, l’equilibrio sta nel fatto che i loro compagni devono avere grande corsa ma anche i tre davanti devono sacrificarsi. In questo caso è possibile, prima però è fondamentale trovare il giusto equilibrio.

-Sembra curiosa la candidatura di Balestri a destra, una posizione che a Mantova non ha mai ricoperto pur essendo un destro naturale…

Io reputo Balestri un giocatore intelligente che fa da tanti anni il terzino sinistro pur essendo un destro, io l’ho provato a destra e non dimentichiamoci che ho a disposizione anche Cristante che quel ruolo l’ha ricoperto per anni. Entrambi non sono brillantissimi dal punto di vista atletico ma mi danno una grossa esperienza e solidità difensiva. Sono del parere che davanti qualcosa creiamo sempre, per cui è importante mantenere un equilibrio difensivo.

– A sinistra?

A sinistra giocherà Rizzi che è in un momento positivo e sinceramente non riesco a tenerlo fuori.

– Teme l’approccio con il Piacenza?

Io spero che i miei giocatori affrontino la gara nella maniera giusta. Io ho visto le ultime partite del Piacenza e le immagini non mentono: col Pisa a fatto una grande gara, a Bari, contro la seconda in classifica, ha dominato il primo tempo. Mi piacerebbe far vedere queste partite a chi parla di partita semplice. In serie B di partite facili non ce ne sono e sono sicuro che domani ce ne accorgeremo tutti.

Ufficio Stampa A.C. Mantova




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *