Acm, a Salerno si punta sull'aggressività


Il Mantova punta sull’aggressività quest’oggi a Salerno, nella gara che alle 16 chiude il girone d’andata del torneo cadetto. Parola di Billy Costacurta che per tornare al successo dopo oltre due mesi e sei gare di campionato apporta all’undici che ha impattato sabato scorso col Piacenza, nella prima partita del 2009, pochi ma mirati aggiustamenti, in funzione appunto della già citata capacità di sorprendere i campani di Mutti con la corsa e l’aggressività. Due i cambi rispetto all’ultimo impegno al ‘Martelli’: Godeas torna a guidare l’attacco al posto di Corona e in difesa Balestri è favorito a destra su Sacchetti e sarebbe una novità per l’esterno pisano che pur non essendo mancino è sempre stato impiegato a sinistra, mentre nella linea mediana c’è la conferma del duo Grauso-Spinale, il che equivale ad una bocciatura per Passoni che nei prossimi giorni dovrebbe approdare al Piacenza, in prestito sino a giugno. La Salernitana e l’arbitro di turno sono due novità assolute per l’Acm. Mai, infatti, nei suoi 98 anni di storia il Mantova ha affrontato gli amaranto campani, mentre per quanto concerne il direttore di gara sarà della prima volta che Tozzi di Lido di Ostia si trova a fischiare la formazione biancorossa.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *