E’ fatta: D’Aversa al Mantova


Si è fatta attendere ma è arrivata, la prima mossa del mercato di riparazione in entrata da parte del Mantova. Roberto D’Aversa, 33enne centrocampista centrale del Treviso è da ieri a tutti gli effetti un giocatore dell’Acm, anche se deve risolvere ancora qualche problema burocratico con la società veneta e l’ufficializzazione dell’ingaggio da parte del Mantova arriverà soltanto domani. Indosserà, probabilmente, la maglia numero 8, come a Treviso. Magalini è stato ieri nella città della Marca per ottenerne il nulla-osta. Di contro Dario Passoni, dopo una stagione e mezza in biancorosso, periodo contraddistinto da più ombre che luci, per quel che riguarda dicevamo l’ex pilastro di Chievo e Livorno, è stato ceduto in prestito sino a fine campionato al Piacenza, non appena l’affare D’Aversa ha assunto una proporzione definitiva. I due si alleneranno già oggi con le rispettive nuove società. Nato a Stoccarda il 12 agosto 1975, D’Aversa è un prodotto del vivaio del Milan. Dal campionato ’97-98 gioca stabilmente in serie B, con le casacche di Monza, Cosenza, Pescara, Sampdoria, Terzana, Messina e Treviso, esclusa una corposa parentesi di quattro anni e mezzo nel massimo campionato con Siena e Messina. Al suo attivo anche una rete in A e 16 nel torneo cadetto, una delle quali realizzata in questa stagione, al 1’ minuto di Treviso-Parma 2-2. Con la squadra della Marca, nel campionato in corso, D’Aversa ha collezionato 18 gettoni di presenza. Nell’estate del 2004, allorché militava nel Siena, D’Aversa è stato tra i calciatori coinvolti in un’inchiesta federale riguardante l’attività di scommesse illecite di alcuni calciatori sulle partite del campionato italiano. Per quel reato, che vide coinvolti nella stessa inchiesta anche il tecnico Papadopulo e i giocatori Bettarini e Ventola, D’Aversa fu condannato a sei mesi di squalifica.
Pallavolo. Dopo le semifinali della Coppa Italia di A2 con i quali Mantova ha riabbracciato il grande volley, quest’oggi si disputano a partire dalle 18 al PalaBam due quarti della Coppa Italia di serie A1. I primi a scendere in campo sono i cuneesi della Bre Banca Lannutti, attualmente al comando della classifica del massimo campionato, opposti alla Marmi Lanza Verona. Alle 20.30 tocca a Copra Nordmeccanica Piacenza e Acqua Paradiso Gabeca Montichiari. Tante le stelle in campo, tra italiani e stranieri e in giornata si attende anche l’ufficialità del PalaBam quale Casa Italia degli Azzurri.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *