Mantova: 3 punti con la Triestina per non affogare


Vincere con la Triestina per scacciare la paura. Quella della retrocessione, insediatasi nel popolo biancorosso, tradito dalle sconfitte a ripetizione, nonostante ben tre allenatori si siano alternati sulla panchina dell’Acm. Se una settimana fa si guardava alla sfida col Cittadella con curiosità malgrado le assenze, per il debutto del nuovo tecnico Mario Somma, la sconfitta di martedì sera ad Ascoli ha riportato tutti con i piedi per terra. Con la ferma convinzione che i mali del Mantova sono noti e che al massimo, per quest’anno si potrà sfuggire al declassamento. I biancorossi vantano nove punti di margine sulla terzultima ma solo tre sulla line arossa che delimita i playout. Ecco perché il confronto odierno con la Triestina, ore 16 al Martelli, riveste un’importanza fondamentale. Svelata al termine della rifinitura la formazione titolare: Handanovic tra i pali, difesa con Balestri a destra, Rizzi a sinistra, Cristante e Fissore coppia centrale. D’Aversa e Spinale in mediana, centrocampo avanazato con Sedivec, Tarana e Caridi a ridosso dell’unica punta Godeas. In panchina c’è il ritorno di Locatelli, escluso anche Grauso che lamenta una contusione.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *