Un punto per credere nella salvezza


Un punto ciascuno, come un tempo ciascuno, tra Mantova e Sassuolo. Prima frazione per i biancorossi di Somma, che orfani di Caridi presentano Corona a sinistra nella linea dei trequartisti. Ripresa decisamente pro Sassuolo, con il solito inevitabile calo virgiliano ad impedire il ritorno alla vittoria. Gara piacevole, condita da numerosi spunti apprezzabili. Quando Corona fa centro su delizioso suggerimento di Locatelli il Mantova acquisisce fiducia e potrebbe addirittura fare il bis, e già prima del vantaggo era toccato a Godeas incrementare il proprio bottino stagionale di gol clamorosamente falliti. Ma sull’1-0, a pochi istanti dall’intervallo, Locatelli, toccato duro alla schiena è costretto ad alzare bandiera bianca e Somma lo rimpiazza con Fissore. Nella ripresa il Mantova non è lo stesso dei primi 45 minuti. I neroverdi di Mandolini si destano dal torpore ed ottengono subito il pareggio, con una zampata di Martinetti su palla proveniente dal calcio d’angolo, appena spizzicata da Corona e rimpallata nell’area piccola. Prima del fischio finale, l’ex Noselli centra di sinistro da fuori area un palo clamoroso e sul capovolgimento di fronte tocca a Rizzi inchiodare l’incrocio dei pali senza fortuna. Finisce 1-1 e non cambia nulla per entrambe: il Sassuolo resta in zona playoff, il Mantova virtualmente fuori dalla zona playout per la sola classifica avulsa. Ma con Salernitana e Modena che si avvicinano pericolosamente.
E ricordiamo che il Mantova sarà nuovamente in campo domani sera, alle 20.30 al ‘Tardini’ di Parma per l’ultimo turno infrasettimanale della stagione, valevole per la 31esima giornata del torneo cadetto.

Pallavolo, serie A2. S’interrompe ad Isernia l’imbattibilità nel 2009 del Canadiens Mantova. I virgiliani di Marchesi sono usciti sconfitti per 3-1 ma le loro possibilità d’ingresso ai playoff non sono compromesse. E bruciante ko al tie-break al PalaValle anche per l’All Fin Cfl Volta Mantovana. Le collinari sono state battute dall’Acqua & Sapone Aprilia.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *