Mantova, col Rimini la prima di 11 finali


E’ il ritorno in campo da titolare di Andrè Cuneaz la vera novità del Mantova anti Rimini, gara in programma alle 16 di oggi al ‘Martelli’ e sfida che i biancorossi virgiliani dovranno vincere a tutti i costi, per andarsene dalla zona playout in cui sono piombati per la prima volta nella stagione dopo l’immeritato ko di Parma. Non è facile somatizzare i gravi torti arbitrali subiti ma una squadra esperta e di qualità deve saper fronteggiare anche questo, anche la sudditanza psicologica che arbitri assolutamente inadeguati al loro compito accusano nei confronti dei club destinati alla serie A, quali Bari e Parma. Tornando alla formazione che andrà alla ricerca dei tre punti contro il Rimini, sarà la stessa del ‘Tardini’ in retroguardia, con Balestri, Cristante, Fissore e Franchini a difesa del portiere Handanovic. In mediana Grauso rimpiazza lo squalificato D’Aversa, centrocampo avanzato col confermato Marchesetti a destra, Sedivec perno centrale e Cuneaz esterno a sinistra, a produrre gioco per il finalizzatore Godeas, del quale si attende il risveglio dal letargo in zona gol. Assente per squalifica Rizzi, oltre a D’Aversa, per infortunio invece Bellodi, Notari, Tarana, Locatelli e Corona, mentre Caridi recupera sì ma soltanto per la panchina. Convocati anche i giovani Creati, pizzuti e Coppiardi. Intanto ha portato strascichi la lettera inviata dal presidiente del Rimini Benedettini all’Ac Mantova e ai due quotidiani cittadini. Il presidente Lori ha risposto per la rime, specificando che il termine ‘bolgia’ è riferito non a possibili disordini ed intemperanze della tifoseria, bensì al complesso di emozioni che avrebbero caratterizzato la partita Mantova-Rimini, divenuta determinante, alla luce del risultato negativo ottenuto a Parma, nel cammino verso la salvezza dei biancorossi.
Mantova-Rimini sarà diretta da Oscar Girardi di San Donà di Piave. Con il direttore di gara veneziano l’Acm vanta due successi, tre pari e tre ko. Da quando l’Acm è tornata in serie B la gara odierna al ‘Martelli’ non si è mai chiusa in pareggio, con due successi virgiliano ed uno romagnolo la passata stagione.

Chiusura dedicata agli altri sport, che vedono impegnate le principali formazioni di club mantovane. Nella pallamano femminile il campionato è fermo con la Squassabia Arredamenti Mantova al secondo posto. Pausa anche nella pallavolo femminile per l’All Fin Cfl Volta Mantovana, mentre si disputano le finali di Coppa Italia di serie A2. In ambito maschile in campo invece il Canadiens Mantova che affronta al Boschetto la Nava Gioia del Colle in una sorta di spareggio per il quinto posto. I virgiliani di Marchesi di Marchesi devono però fronteggiare l’infortunio muscolare patito in settimana dal palleggiatore Paolucci.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *