A Brescia un Mantova abbottonatissimo


Pretattica o meno, Brescia-Mantova di oggi, ore 16, allo stadio ‘Rigamonti’, è senza dubbio la gara in cui l’Acm ha tenuto a nascondersi più che in ogni altra. Un po’ perché Mario Somma, questa gara la vive particolarmente, smanioso com’è di prendersi la rivincita su un ambiente che lo ha prima scelto e poi allontanato. Ma un po’, e soprattutto, perché il Mantova non può permettersi un passo falso, dopo aver portato a 5 le gare consecutive senza sconfitte. Ieri rifinitura a porte chiuse, al termine della quale la squadra è partita per il ritiro senza l’abituale conferenza stampa. Pertanto non ci sono voci dal fronte Acm. Ciò che è filtrato, oltre all’annuncio ufficiale che alla trasferta bresciana partecipano 19 biancorossi, tra i quali Locatelli e Godeas, è che i due al rientro sono destinati alla panchina. Sull’undici titolare i dubbi sono fondamentalmente due, entrambi legati alle condizioni di Caridi, che stando ai bene informati dovrebbe essere pienamente recuperato dall’affaticamento. Il Tano condiziona difesa e centrocampo. Se non ce la fa Rizzi sale nella linea avanzata e Franchini si conferma a sinistra in difesa. Se tra i titolari c’è Caridi, Rizzi retrocede in difesa se Somma decide di confermare Marchesetti sulla destra e Sedivec in poszione centrale alle spalle dell’unica punta Corona. Ma con Caridi centrale potrebbe ugualmente giocare Rizzi a sinistra e Sedivec sulla corsia opposta qualora il sacrificato fosse Marchesetti. In difesa inoltre Notari potrebbe attendere nuovamente il proprio turno, poiché la coppia centrale Cristante-Fissore pare destinata ad una riconferma. Il Brescia è al quarto posto in classifica a meno sette dalla promozione diretta, mente l’Acm difende una sola lunghezza dalla zona playout. Brescia-Mantova sarà diretta da Tommasi di Bassano del Grappa, con il quale l’Acm ha vinto l’unico precedente casalingo ai tempi della C1. Da quando il Mantova è ritornato in B non ha mai subito un gol al ‘Rigamonti’ e in conseguenza di ciò non ha mai perduto.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *