Rizzi, tre settimane di stop


Meno grave del previsto l'infortunio riportato sabato scorso a Brescia da Federico Rizzi. Il mancino cremonese potrà tornare in campo nelle ultime due gare di campionato. Lo stringato comunicato emesso dall'Acm a proposito del suo infortunio parla di lesione al piatto tibiale da impatto. Escluse complicazioni ai legamenti del ginocchio destro, dopo il trauma distorsivo riportato a Brescia in uno scontro nel finale con Mareco. Rizzi abbandonerà le stampelle tra 4-5 giorni, proseguirà con sedute di magnetoterapia e riabilitazione in acqua. La forte contusione ha avuto ripercussioni sull'osso, sulla cartilagine del ginocchio, fortunatamente non sui legamenti. Così il mancino potrebbe addirittura tornare in campo per le ultime due gare della stagione, programmate con Piacenza e Salernitana. Oggi è stata giornata di decisioni del Giudice Sportivo: se il Treviso al 'Martelli' sarà privo del difensore centrale Scurto, l'Acm si ritrova Cristante in diffida e Caridi a cui non è stata perdonata l'ammonizione per proteste, sanzionata con 500 euro di multa per il semplice fatto di essere il capitano dei biancorossi.

Pallavolo. Ricordiamo che dopodomani, dalle 17 alle 19, le porte del PalaBam sono aperte a tutti per assistere all'allenamento degli Azzurri ed anche che è già aperta la prevendita per le amichevoli ufficiali del 15 maggio con la Nazionale slovacca e del 28 con la Polonia, costo dei biglietti dai 5 ai 15 euro. Chi si reca in Fipav provinciale presso la sede del Coni non paga i diritti di prevendita, come viceversa avviene per il circuito Box Office.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *