L’ITIS Fermi si è aggiudicato il campionato studentesco 2009 di calcio


logo-iti1Si è svolta sui campi del Coni la scorsa settimana la finale provinciale del torneo di calcio dei Giochi Studenteschi 2009. Nonostante il caldo, le rappresentative finaliste dell´Itis “E. Fermi” e dell´Iss “F. Gonzaga” si sono date battaglia in una match avvincente, intenso e ricco di gol. A spuntarla è stata la selezione dell´istituto cittadino impostasi per tre reti a due.
I ragazzi allenati dal professor Miorali entrano subito in partita e dopo soli 2´ sono già in vantaggio: su un corner, Chiozzi sceglie bene il tempo dello stacco e di testa deposita in rete. Gli studenti dell´istituto castiglionese accusano il colpo e faticano a reagire: un cross dal fondo mette sui piedi di Marmiroli la palla del raddoppio, ma l´attaccante azzurro non trova l´aggancio. Sul ribaltamento di fronte il “F. Gonzaga” va vicina al pari con Patrizi, la cui conclusione a botta sicura è respinta miracolosamente da Modena. E´ in realtà l´unica occasione castiglionese in un monologo a tinte azzurre: Marmiroli e Carra si trovano due volte a tu per tu con Martinelli, ma l´estremo difensore dimostra di essere in grande giornata. Il raddoppio dell´Itis arriva al 44´. Dalla destra arriva un cross invitante per Santoro, il cui tiro è respinto sui piedi di Marmiroli che ha vita facile a realizzare il 2-0 che conferma la supremazia degli azzurri.
Il “Gonzaga” è ormai sulle gambe e i ragazzi del “Fermi” tentano di approfittarne: ci provano Marchese, ben assistito da Marmiroli, e Di Nucci, servito con un cross millimetrico dallo stesso Marchese, ma in entrambe le occasioni gli azzurri mancano di precisione e freddezza sotto porta. A chiudere apparentemente i giochi è Santoro, che al 63´ raccoglie un passaggio dal fondo di Noverino e supera il portiere avversario.
Tre a zero e partita chiusa? Neanche per sogno: dopo 3´ una punizione di Patrizi carambola sulla traversa e sul palo per poi toccare la spalla di Modena e finire nel sacco. Quello che poteva sembrare soltanto il gol della bandiera riaccende le speranze dei castiglionesi e al 77´ il match si riapre: su un cross di Patrizi dalla destra, Modena respinge come può e Tomasi sbaglia il rinvio realizzando il più clamoroso degli autogol. Gli studenti del professor Albanese prendono coraggio, ma il forcing finale si rivela vano e la vittoria, sofferta ma meritata, va all´Itis “E. Fermi”.

<!–

–>




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *