Ko a Modena, Acm di nuovo in bagarre


Il Mantova scivola a Modena dopo sette risultati utili consecutivi e ripiomba in piena bagarre per evitare la retrocessione, a soli tre turni dall’epilogo del torneo cadetto. Decide un gol di Castellani dopo 80 dei 95 minuti che – recupero compreso – vedono i biancorossi di Somma in costante sofferenza nei confronti del Modena, aiutato da alcune sviste arbitrali, alla distanza rivelatesi decisive. Nei primi 45 minuti l’Acm è travolta dal ritmo ferentico degli emiliani, che potrebbero sbloccare il risultato in almeno tre occasioni. Ma poi è il ritrovato, che davanti fa reparto da solo, a fallire un’opportunità d’oro per il vantaggio, mentre Caridi deve forfeit nell’intervallo a causa di un brutto colpo subito da Troiano. Niente espulsione, come invece toccherà a Cristante nel recupero della ripresa per un fallo veniale. Quando invece il Modena pare allentare la pressione ed accontentarsi del pari, arriva il gol, favorito da un incomprensione tra Franchini e Cristante. Il Mantova si rivela incapace di replicare, tradito da i suoi principali attori: Locatelli, al rientro dopo quasi due mesi, Corona, e nella ripresa Sedivec e Marchesetti. Bene i soli Handanovic, Grauso e Godeas, oltre a loro si salvano i soli Sacchetti e Balestri. In ombra il giovane Creati, nel finale debutto di Mendy. Ora il Mantova difende due sole lunghezze sui playout e tre sulla terzultima piazza di chi va direttamente in Lega Pro. E sabato arriva l’Empoli.




Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *